VENERDÌ 25 OTTOBRE 2019, 06:13, IN TERRIS

ROMA

"Droga e mancanza di lavoro fanno crescere la criminalità"

Il commento di Achille Serra, già prefetto di Roma, sull’uccisione di Luca Sacchi

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'ex prefetto di Roma, Achille Serra
L'ex prefetto di Roma, Achille Serra
"R

ispetto alle altre città italiane, negli ultimi anni, a Roma, è aumentata la criminalità di strada. Questo non è dovuto all’assenza di forze di polizia, che invece compiono il loro dovere in maniera encomiabile. Perché bisogna prendere atto che chi va in pensione non viene sostituito”. Lo dice Achille Serra, già prefetto di Roma, commentando l’uccisione di Luca Sacchi, il ragazzo di 25 anni che ha cercato di difendere la sua fidanzata da una rapina ed è stato ucciso da un colpo di pistola alla testa sparato da uno dei due aggressori, nella zona dei Colli Albani, nei pressi del parco della Caffarella. Un episodio sul quale l'ex prefetto non ha dubbi. A suo avviso, infatti, è necessaria una riforma della giustizia che garantisca “l’immediatezza del processo e la certezza della pena” in modo da “evitare la reiterazione del reato”. All’origine dell’aumento della criminalità di strada nella Capitale, secondo Serra, vi è “il lavoro, che è sempre meno, e la droga”. “È un male di cui oggi si parla meno rispetto al passato, mentre quello della droga è un fenomeno aumentato di oltre il 50% rispetto al passato – evidenzia l’ex prefetto al Sir -. Non credo che chi spara in testa per rubare uno zaino sia sotto gli effetti, ad esempio, della cocaina. Ma è certamente una componente da tenere in considerazione”. L’altro fronte della criminalità nella Capitale, indicato da Serra, è la presenza di “associazioni per delinquere di banditi come quella di Carminati che hanno saccheggiato Roma”. “Oggi la corruzione è fatta in modo sotterraneo condizionando gli appalti e in maniera meno visibile ma incide di più sull’economia generale della città”, conclude l'ex prefetto.


Una vita in polizia

Una vita, la sua, dedicata alla giustizia. Classe Achille Serra 1941, è stato prefetto anche di Ancona, Palermo e Firenze. Entrato nelle file del Corpo delle guardie di Pubblica Sicurezza nel 1968, come vicecommissario a Milano. Successivamente ricopre gli incarichi di dirigente della squadra mobile, capo della DIGOS e della Criminalpol. Sotto la sua gestione furono sgominate, fra le altre, le bande di Renato Vallanzasca, Angelo Epaminonda e Francis Turatello. Nominato questore nel 1991, dirige le questure di Sondrio e Cremona e il S.C.O. (Servizio centrale operativo). Appartengono a quel periodo importanti operazioni, fra le quali Green Ice, che vide coinvolti 12 Paesi esteri, con l'arresto di centinaia di trafficanti di droga, e che assestò un colpo durissimo al cartello di Medellín. Nel 1993 è nominato questore di Milano, e nel 1994 prefetto di prima classe e vice capo vicario della polizia di Stato. Diviene quindi prefetto di Ancona, Palermo e Firenze. Dal 2003 è prefetto di Roma, incarico che ricopre sino al 3 settembre 2007, per assumere il ruolo di "Alto commissario per la prevenzione e il contrasto della corruzione nella Pubblica amministrazione".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Daniela ravida
27 Ottobre 2019 @ 17:17
Sono perfettamente d'accordo con quello che dice achille serra e prefetto di Roma, riguardo l'aumento della droga e la riforma della giustizia

Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ISTRUZIONE

E' boom di ripetizioni

Uno studente su tre prende lezioni private per alzare la media dei voti o per recuperare il deficit di apprendimento nelle aule...
FONDO SALVA STATI

Conte in Parlamento: non dividiamo l'Ue

Le comunicazioni del premier in vista del Consiglio Europeo del 12 e 13 dicembre. Tre parlamentari M5S pronti a passare alla...
Dettaglio dei graffi sulla Luna di Saturno, Encelado
SPAZIO

Chi ha graffiato la superficie di Encelado?

Ecco cosa sta succendento sulla luna di Saturno
Marta Cartabia
CORTE COSTITUZIONALE

Cartabia presidente: prima donna a guida della Consulta

Il suo mandato durerà nove anni ma sarà di portata storica: "Ho rotto un cristallo, spero di fare da...
Carlo Ancelotti
CALCIO

Ancelotti, due notti di Champions come regalo d'addio

L'esonero arriva dopo il 4-0 al Genk che vale gli ottavi, quando tutti pensavano forse all'inizio del rilancio...
L'arcivescovo Pennisi con l'Igumeno del monastero di San Pietro, Mosca
IL DIALOGO COME MISSIONE

Monreale-Mosca, l'ecumenismo della cultura

In Russia gli arcivescovi Pennisi e Pezzi attuano la "geopolitica della misericordia" di papa Francesco per...
IL PUNTO

Cosa bolle in Parlamento

Tra fondo salva-Stati e legge elettorale, continua il dialogo nella maggioranza
BRESCIA

Bimbo investito a Coccaglio: fermato il pirata della strada

Alla guida della vettura che ha travolto il piccolo e la sua mamma una ragazza di 22 anni
PERIFERIE DELLA CAPITALE

Patto per il rilancio di Roma, accordo in Prefettura

Più luci, vigili di quartiere ed eventi: al via il progetto pilota per la riqualificazione dei municipi V e VI
Soldi

L’indecenza

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, rivolgendosi ad alcuni studenti, ha affermato netto è chiaro...
Il luogo dell'incidente
BRESCIA

Investe passeggino e fugge: bimbo di 2 anni in coma

Il piccolo, che si trovava nel passeggino, è statao sbalzato a cinque metri di distanza
Donald Trump
USA

Impeachment, svelate le accuse contro Trump

Abuso di potere e ostruzione del Congresso gli articoli che verranno messi al voto. E' la terza volta nella storia del Paese