MARTEDÌ 07 LUGLIO 2015, 20:07, IN TERRIS

DL SCUOLA VERSO L'APPROVAZIONE TRA LE PROTESTE DI PIAZZA

Giovedì il probabile via libera da parte della Camera. I sindacati promettono ancora battaglia

AUTORE OSPITE
DL SCUOLA VERSO L'APPROVAZIONE TRA LE PROTESTE DI PIAZZA
DL SCUOLA VERSO L'APPROVAZIONE TRA LE PROTESTE DI PIAZZA
Si è concluso il primo giorno di discussione alla Camera sulla riforma della scuola. I lavori riprenderanno domattina alle 09.30, quando saranno esaminati i 60 emendamenti presentati dalle opposizioni. E' plausibile che il via libera definitivo arrivi nella giornata di giovedì. Oggi pomeriggio per l'ennesima volta hanno manifestato in piazza contro il provvedimento annunciando che il sì dei parlamentari non fermerà la protesta: a settembre la battaglia ricomincia. Anzi prosegue perché gli uffici legali delle singole organizzazioni, in una sinergia che sembra essersi consolidata in questi mesi, approfitteranno delle settimane estive per studiare i ricorsi che si preannunciano numerosi. Con cartelli, fischietti, bandiere e striscioni in centinaia, insegnanti e sindacati, si sono radunati oggi pomeriggio davanti alla Camera auspicando un "pentimento" dell'ultimo minuto da parte del Governo. Appelli, affidati agli striscioni, anche al presidente della Repubblica: "Ddl incostituzionale: Mattarella non firmare!".

In piazza con i lavoratori anche esponenti dei partiti d'opposizione, come Sel e M5s, e gli ex Pd, Pippo Civati e Stefano Fassina (al quale non sono mancate le contestazioni). "Anche se la varano, questa legge non si applicherà mai. Li rimandiamo a settembre quando si parlerà anche del rinnovo dei contratti", ha detto in piazza il leader della Uil, Carmelo Barbagallo.

"L'applicazione di questa riforma incontrerà enormi difficoltà. La nostra mobilitazione - ha avvertito il coordinatore della Gilda, Rino Di Meglio - continuerà anche durante l'estate e a settembre ogni istituto diventerà la Stalingrado della 'Buona scuola'". Francesco Scrima, segretario generale Cisl scuola, ha sottolineato che "Renzi ha con violenza chiesto e ottenuto la fiducia al Senato ma ha perso la fiducia del mondo della scuola". I sindacati, ha assicurato, sono pronti a dar battaglia ben oltre l'approvazione della legge che ormai, loro malgrado, danno per scontata.

Per il leader della Flc-Cgil, Mimmo Pantaleo "si sta creando una situazione di confusione che rischia di far cominciare l'anno scolastico nel peggiore dei modi". Il "tanto sbandierato" piano di assunzioni previsto dalla riforma "è un bluff" a parere dei sindacati secondo i quali nel prossimo anno scolastico ci saranno circa 60mila cattedre senza insegnanti di ruolo.

 
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Shopping natalizio per le vie di Milano
NATALE | COLDIRETTI

Il 39% degli italiani spenderà la tredicesima in regali

Ogni famiglia spenderà in media 528 euro tra cibo, viaggi e divertimento
Turista al Colosseo
MIBACT

Al via Passeggiate Fotografiche Romane

Dal 15 al 17 dicembre lungo 5 percorsi capitolini
Il sistema Kepler 90 e il nostro a confronto:
KEPLER

Scoperto il gemello del Sistema Solare

Formato da otto pianeti, dista 2.545 anni luce
Polizia
OSTIA

Arrestati ex dirigente del Municipio e due imprenditori

Accusati di corruzione, abuso d’ufficio, falsità ideologica e millantato credito
MEDICI E VETERINARI

Nuovo sciopero a febbraio

Fermi i giorni 8 e 9. Sindacati: "La sanità pubblica è in emergenza"
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...