MARTEDÌ 16 AGOSTO 2016, 10:32, IN TERRIS

DIFESA, IL TWEET DI GRAZIANO PER RINGRAZIARE I MILITARI IMPEGNATI IN ITALIA E ALL'ESTERO

Il Capo di stato maggiore della Difesa ha voluto ricordare il lavoro di oltre 13 mila soldati italiani

MILENA CASTIGLI
DIFESA, IL TWEET DI GRAZIANO PER RINGRAZIARE I MILITARI IMPEGNATI IN ITALIA E ALL'ESTERO
DIFESA, IL TWEET DI GRAZIANO PER RINGRAZIARE I MILITARI IMPEGNATI IN ITALIA E ALL'ESTERO
Un tweet per ringraziare tutti i militari impegnati "anche oggi in Italia e all'estero per garantire la sicurezza e la stabilità". Così il Capo di stato maggiore della Difesa, Claudio Graziano, ha voluto ricordare il lavoro di oltre 13 mila soldati impiegati nelle missioni internazionali e nella operazione di prevenzione sul territorio nazionale in cielo, mare e terra.

Un pensiero speciale anche per l’atleta azzurra Bruni, che ieri ha conquistato la medaglia d’argento nel nuoto ai Giochi di Rio. "Grazie al Caporal Maggiore Scelto dell'Esercito Rachele Bruni, per l'argento nei 10 km di nuoto in acque libere, che ci regala la 22esima medaglia a Rio 2016" ha twittato il Sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi.

A questa edizione dei Giochi, la prima della storia olimpica moderna a svolgersi nel continente sudamericano, partecipa una nutrita pattuglia di atleti militari delle 4 Forze Armate. Alle XXXI Olimpiadi di Rio2016, che si concludono il prossimo 21 agosto, sono presenti 75 atleti militari (29 dell’Esercito, 8 della Marina, 23 dell’Aeronautica, 15 dei Carabinieri), di cui 38 uomini e 37 donne, chiamati a gareggiare in 55 discipline sportive, dalla scherma al tiro con l’arco, passando per il nuoto, la ginnastica ritmica e artistica, il tiro a volo, il tiro a segno e molte altre. A Rio è presente anche l’atleta Monica Contrafatto del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa che ha preso parte alle Paralimpiadi nell’atletica.

Gli uomini e le donne con le stellette cercheranno di ripetere i risultati di Londra2012, dove contribuirono a quasi metà del medagliere italiano. Lo sport militare, da anni parte integrante di quello che può definirsi il “modello sportivo italiano”, costituisce uno dei punti di forza dello sport nazionale di élite. Infatti, attraverso il reclutamento e la successiva gestione degli atleti di interesse nazionale, i gruppi sportivi “con le stellette” supportano e sostengono in maniera determinante lo sviluppo e la crescita dello sport italiano, con particolare riferimento alle discipline olimpiche e, quindi, agli atleti di eccellenza.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Paolo Gentiloni
GENTILONI

"I 5 Stelle non avranno mai i numeri per governare"

Il Premier uscente: "Berlusconi non riuscirà ad addomesticare la Lega"
Papa Francesco prega davanti le reliquie dei Santi peruviani nella Cattedrale di Lima Photo © Vatican Media
PAPA IN PERÙ

"Aiutateci ad essere Chiesa in uscita"

Nella cattedrale di San Giovanni Apostolo la preghiera del Pontefice" ai Santi peruviani
Papa Francesco incontra le suore di clausura a Lima Photo © Vatican Media
PAPA IN PERÙ

"No alle suore 'terroriste' che sparlano in convento"

Al Santuario del Señor de los Milagros di Lima l'incontro del Pontefice con 500 religiose di clausura
La questura di Reggio Calabria
'NDRAGHETA

Vietati i funerali solenni di Carmelo Muià

La procura: "Motivi di sicurezza". "Mino" fu ucciso in un agguato il 18 gennaio
Il cardinal O'Malley e Papa Francesco
O'MALLEY

"Il Papa riconosce gli errori di chi ha abusato di bambini"

L'arcivescovo di Boston: "Non c'è posto nella Chiesa per i pedofili. Tolleranza zero"
Toto Riina
PALERMO

Cinque fermati, c'è anche il figlio dell'autista di Riina

L'accusa è di mafia ed estorsione. Di Stasio: "Continuano ad alimentarsi con il pizzo"