MERCOLEDÌ 11 SETTEMBRE 2019, 09:39, IN TERRIS


AMBIENTE

Coldiretti: "Italia prima in Ue per numero di giovani agricoltori"

"Settore strategico per la ripresa economica ed occupazionale

MILENA CASTIGLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Giovani agricoltori 2.0
Giovani agricoltori 2.0
"L'

Italia è al vertice in Europa per numero di giovani in agricoltura con gli under 35 che sono alla guida di 57.621 imprese nel 2018, in aumento del 4,1% rispetto all’anno precedente”. È quanto emerge da una analisi della Coldiretti, divulgata in occasione della diffusione dei dati dall’aggiornamento Eurostat che attribuiscono all’Italia il record in Ue del 28,9% (3 milioni) di giovani tra i 20 e i 34 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, acronimo inglese per (Young people) Neither in Employment nor in Education or Training.


Settore strategico

“L’agricoltura è tornata ad essere un settore strategico per la ripresa economica ed occupazionale con le campagne che – sottolinea la Coldiretti – sono diventate il banco di prova dei tanti giovani che vogliono intraprendere attività con idee innovative. Una realtà molto lontana dall’immagine stereotipata, con le aziende agricole condotte da giovani che possiedono una superficie superiore di oltre il 54% alla media, un fatturato più elevato del 75% della media e il 50% di occupati per azienda in più”. Si tratta “di una presenza record per l’ultimo quinquennio che ha di fatto rivoluzionato il lavoro in campagna dove – evidenzia la Coldiretti – il 70% delle imprese giovani opera in attività che vanno dalla trasformazione aziendale dei prodotti alla vendita diretta, dalle fattorie didattiche agli agriasilo, ma anche alle attività ricreative, l’agricoltura sociale per l’inserimento di disabili, detenuti e tossicodipendenti, la sistemazione di parchi, giardini, strade, l’agribenessere e la cura del paesaggio o la produzione di energie rinnovabili”. “Occorre sostenere il sogno imprenditoriale di una parte importante della nostra generazione che mai come adesso vuole investire il proprio futuro nelle campagne”, afferma la leader dei giovani della Coldiretti, Veronica Barbati, sul Sir nel denunciare “gli ostacoli burocratici che troppo spesso si frappongono”. Lo dimostra il fatto, secondo Barbati, che “più di 3 richieste di nuovo insediamento su 4 (78%) al Sud non sono state al momento accolte per colpa degli errori di programmazione delle Amministrazioni regionali con il rischio concreto di restituzione dei fondi disponibili a Bruxelles”.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Vacanze
FERIE

In vacanza a settembre 3 italiani su 10

Come cambiano i flussi turistici: giovedì a Roma un convegno sulle prospettive di un settore-chiave (5% del pil)
Test dell'Hiv
MESSINA

Nasconde l'Hiv e contagia 4 donne

Una di loro, l'ex compagna da cui aveva anche avuto un figlio, è poi morta
SANITÀ

Muore per una semplice trasfusione

Secondo le prime indagini, alla base uno scambio d'identità
La certificazione del record (foto Ansa)
RECORD

Il profiterole da Guinness è Made in Italy

Per realizzare la torta i pasticcieri di Latina hanno usato novemila bigné. Il primato precedente era svizzero
Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte
GOVERNO

Conte II, giurano i sottosegretari

La cerimonia si è tenuta a Palazzo Chigi
Norcia, terremoto del 2016
TERREMOTO

Scossa 3.0 in Umbria

Quattro eventi nel giro di 20 minuti con epicentro a Norcia
PENSIONE

Riscatto laurea: si studia sconto anche per lavoratori pre-1996

La norma attuale prevede agevolazioni per chi versa i contributi da dopo il 1996. Nel 2019 già 32mila domande
Willy il Coyote e Bee-Beep - Foto © Looney Tunes
TELEVISIONE

Buon compleanno Willy il Coyote, 70 anni senza arrendersi

Il 16 settembre 1949 nasceva dalla penna di Chuck Jones il cartone animato-simbolo della ricerca della felicità