MARTEDÌ 03 DICEMBRE 2019, 16:45, IN TERRIS

NODO POLITICO

Caos Mes, l'asse fra Di Maio e Di Battista

Il leader pentastellato sul Salva-Stati: "Così l'Italia rischia. Saremo l'ago della bilancia". E Di Battista conferma

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio
Alessandro Di Battista e Luigi Di Maio
I

l discorso di Conte ha tutt'altro che convinto il Movimento 5 stelle. Le dichiarazioni post-audizione fatte dal leader Di Maio, apparse più per la quiete dell'esecutivo che per vero e proprio assenso, hanno trovato sfogo in un post pubblicato in mattinata sulla sua pagina Facebook, nel quale ha fatto il punto della questione Salva-Stati e condiviso i punti critici emersi nel discorso del premier: "Giuseppe Conte ha detto ieri che tutti i ministri sapevano di questo fondo. Sapevamo che il Mes era arrivato ad un punto della sua riforma, ma sapevamo anche che era all'interno di un pacchetto, che prevede anche la riforma dell'unione bancaria e l'assicurazione sui depositi. Per il M5S, queste tre cose vanno insieme e non si può firmare solo una cosa alla volta". Cita Casaleggio in apertura del post, quando il fondatore del M5s affermava che "quando c'è un dubbio non c'è nessun dubbio". Una frase che Di Maio coglie per ribadire che, in realtà, sul Mes i dubbi ci sono e la questione pacchetto apre la fila: "Cosa significa? Che le banche di tutti i Paesi, Italia compresa, devono essere aiutate in caso di difficoltà e che chi ha un conto corrente deve essere tutelato". Il procedere congiunto dei tre aspetti, secondo il ministro degli Esteri, deve essere garantito, "sennò qui il rischio è che vada a finire che ci fregano. Quelle tre riforme, una volta ultimate, ci potranno dare un quadro complessivo dei vantaggi e dei rischi per l'Italia".


Centralità e trasparenza

Le obieizioni di Di Maio sul Salva-Stati hanno improvvisamente compattato il Movimento attorno al suo leader, tanto che il sigillo lo mette Alessandro Di Battista, d'accordo sull'analisi del capo politico: "Concordo - commenta sotto il post -. Così non conviene all'Italia. Punto". E nello stesso post, Di Maio rimarca: "Decideremo noi come e se dovrà passare questa riforma del Mes, che è una cosa seria e su cui gli italiani debbono essere informati accuratamente". Non risparmia qualche critica all'ex collega vicepremier Matteo Salvini: "Non so cosa sapesse Salvini e non mi interessa, mi basta vedere la sporca campagna mediatica che sta portando avanti per capire le sue intenzioni. Il MoVimento sapeva quello che era agli atti pubblici e fruibili da tutti. E sfido chiunque, per quanto riguarda il sottoscritto, a provare il contrario". Poi, nel concludere, ribadisce la centralità della trasparenza in ogni azione di governo, richiesta dai Cinque stelle ma, a ben vedere, anche il mantra di Giuseppe Conte fin dagli albori della sua esperienz a Palazzo Chigi: "Le proposte per migliorare questa riforma ci sono. Ora ci aspettiamo una revisione dei punti critici. Perché è così che si lavora. Ripeto: siamo al governo per questo. Parliamo dei contenuti, informiamo gli italiani. Il MoVimento 5 Stelle chiede massima trasparenza“.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada
I soccorsi a Rigopiano
COMMEMORAZIONE

"Aspettiamo ancora giustizia"

Nel terzo anniversario della tragedia di Rigopiano i familiari delle 29 vittime aspettano di conoscere la verità
Maximilien de Robespierre

Chi semina vento raccoglie tempesta

Tiene ancora banco tra i media la vicenda della pentastellata Elisabetta Trenta ex ministro della difesa, a causa...
Agenti di polizia
PUGLIA

Lamorgese: "Da lunedì 20 nuovi poliziotti a Foggia"

Specializzati nella tutela delle persone sottoposte a protezione personale
Emmanuel Macron
FRANCIA

Parigi, dura contestazione contro Macron

Una trentina di manifestanti tentano un blitz al Theatre Bouffes du Nord: nel mirino la riforma delle pensioni
Laboratorio

La madre di tutte le battaglie

Purtroppo, ormai da molto tempo, gli attacchi ai valori antropologici che costituiscono il fondamento di una...
Memoriale per Daphne Caruana Galizia
MALTA

Caso Caruana Galizia: il capo della polizia si dimette

L'annuncio è stato fatto dal nuovo premier maltese Abela: presto riforma su procedura di nomina. Il commento del...
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
I segni di tortura sulla schiena di uno dei minori salvati - Foto © Melquiadez Vásquez per Panamá América
PANAMA

Sette, una donna incinta e 5 bambini uccisi in un rito

La scoperta shock del 'rituale satanico': i sopravvissuti legati e percossi fino alla morte
UDIENZA ECUMENICA

Papa: "Chi offre ospitalità diventa più ricco"

Appello di Francesco alla Chiesa Luterana: ""Camminiamo insieme come messaggeri di umanità"
Ali Khamenei
IRAN

Khamenei guida la preghiera, folla a Teheran

L'ayatollah torna dopo otto anni a parlare durante la preghiera del venerdì: "Nucleare? Il dialogo con...