MARTEDÌ 23 LUGLIO 2019, 11:49, IN TERRIS


POTERE GIUDIZIARIO

Cantone lascia l'Anac

L'annuncio del Presidente in una lettera: "L'Autorità ha ricevuto riconoscimenti internazionali, ma è poco riconosciuta come meriterebbe"

MARCO GRIECO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
Il presidente dimissionario dell'Anac, Raffaele Cantone
D

opo cinque anni a capo dell'Autorità Nazionale Anticorruzione, oggi Raffaele Cantone si dimette dalla presidenza. Lo ha annunciato lui stesso in una lettera pubblicata sul sito dell'Autorità, definendo quest'esperienza professionale "una parentesi, per quanto prestigiosa ed entusiasmante". Alla base della scelta - com'egli stesso sottolinea nella nota - v'è la decisione di "rientrare nei ruoli organici della magistratura". Perché sia possibile, l'incaricato avrebbe, infatti, dovuto rinunciare al suo attuale mandato: "Dopo  aver comunicato nei giorni scorsi le mie intenzioni al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio dei ministri e a vari esponenti del Governo, reputo opportuno annunciare pubblicamente e in assoluta trasparenza la determinazione che ho assunto" ha scritto. 


Magistrato "per metà della vita"

Dopo le dimissioni, effettive soltanto quando l'istanza sarà ratificata dal plenum del Consiglio Superiore della Magistratura, Cantone tornerà presso l'Ufficio del massimario presso la Corte di Cassazione, dove prestava servizio prima di passare alla guida dell'Anac. Sebbene egli stesso abbia sottolineato l'alto compito conferitogli, nella lettera Cantone ha voluto sottolinare il peso della sua "vocazione" alla magistratura: "Sono entrato in magistratura nel 1991, quando avevo ventotto anni, tanti quanti ne sono passati da allora a oggi. In pratica ho trascorso metà della vita indossando la toga, divenuta nel tempo una seconda pelle". Cantone non ha lesinato riferimenti personali al suo ruolo, vissuto dal punto di vista personale oltreché professionale: "Ho sempre considerato la magistratura la mia casa, che mi ha consentito di vivere esperienze straordinarie [...] a cominciare dal periodo alla Direzione distrettuale antimafia di Napoli" ha ricordato. Ora per lui è tempo di ritornare a fare il giudice, cogliendovi nella scelta una missione, innanzitutto, civile: "La mia è una decisione meditata e sofferta. Sono grato dell’eccezionale occasione che mi è stata concessa ma credo sia giusto rientrare in ruolo in un momento così difficile per la vita della magistratura. Assistere a quanto sta accadendo senza poter partecipare concretamente al dibattito interno mi appare una insopportabile limitazione, simile a quella di un giocatore costretto ad assistere dagli spalti a un incontro decisivo: la mia indole mi impedisce di restare uno spettatore passivo". 


Anticorruzione: orgoglio "poco riconosciuto"

Il magistrato ha colto l'occasione per fare un bilancio dell'attività dell'Anac: "Dal 2014 il nostro Paese ha compiuto grandi passi avanti nel campo della prevenzione della corruzione, tanto da essere divenuta un modello di riferimento all’estero". Cantone non perde occasione per fare menzione dei numerosi riconoscimenti ricevuti, "nient'affatto scontati", dalle organizzazioni internazionali come la Commissione europea, il Consiglio d’Europa, l'Ocse, l'Osce e il Fondo monetario. Tuttavia, non risparmia una leggera amarezza per il poco riconoscimento che l'Autorità gode proprio nel Paese: "Naturalmente la corruzione è tutt’altro che debellata ma sarebbe ingeneroso non prendere atto dei progressi [...] e dal significativo miglioramento nelle classifiche di settore".

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ISTRUZIONE

A rischio il ritorno dell'educazione civica a scuola

La legge non è ancora in Gazzetta ufficiale. La soluzione in extremis, pubblicarla e farla valere dalla riapertura...
Mario Balotelli durante la presentazione
SERIE A

La grande chance per Balotelli

La familiarità dell'ambiente di Brescia e il sogno Azzurro: un'opportunità per il rilancio definitivo
Migranti in mare nei pressi della Open Arms
MAR MEDITERRANEO

Open Arms, la nave militare spagnola in soccorso dei migranti

La decisione presa dopo che alcuni profughi si sono buttati in acqua
MIGRANTI

Barca capovolta davanti la Libia, forse 100 vittime

La segnalazione è stata lanciata da Alarm Phone
Via del Colosseo a Roma
CENTRO STORICO

Affittopoli, la fake dei rincari: casa al Colosseo a 133 euro

Castiglione: "Vogliamo restituire queste risorse alla comunità"
Proteste a Hong Kong
WEB

Hong Kong, rimossi account fake contro la protesta

Twitter e Facebook bannano gruppi e pagine che sarebbero stati creati dalla Cina per screditare i manifestanti
Euro

Polvere negli occhi

Ogni volta che sento parlare di tagli alle spese pubbliche per partiti politici, o del taglio di parlamentari, solo per...

Tra Bibbona e Bibbiano

Dopo il fuori programma dell'8 agosto del Ministro dell’Interno, abbiamo visto risvegliarsi i veri guru...