MARTEDÌ 28 LUGLIO 2015, 18:05, IN TERRIS

CAMPIDOGLIO, PARTE LA FASE DUE. MARINO: "RENZI CI GIUDICHI PER CIO' CHE FAREMO"

Presentata la nuova giunta. Il sindaco promette interventi su degrado, mobilità e riqualificazione urbana

AUTORE OSPITE
CAMPIDOGLIO, PARTE LA FASE DUE. MARINO:
CAMPIDOGLIO, PARTE LA FASE DUE. MARINO: "RENZI CI GIUDICHI PER CIO' CHE FAREMO"
"Matteo Renzi ha affermato anche oggi dei principi di rigore molto seri che condivido fortemente. Renzi ha ragione nell'affermare che un'amministrazione di una città, e in particolare della Capitale, vada valutata per ciò che ha fatto e per ciò che fa". Ignazio Marino ha deciso di rispondere così al premier che con una lettera al Messaggero lo aveva invitato a cambiare marcia. La replica del sindaco al capo del Governo ha aperto la conferenza stampa di lancio della "fase 2", il rimpasto operato in Campidoglio per rilanciare la Città Eterna. Marino ha promesso "interventi concreti e tempi certi", per ridare a Roma "decoro, legalità e trasparenza" e per ricollocarla "finalmente all'altezza delle altre capitali europee".

Prima di entrare nel dettaglio del programma l'ex senatore ha ricordato le condizioni in cui nel 2012 ha trovato un Comune nel quale "tra casse vuote e corruzione" mancavano solo "le mine antiuomo". Il primo campo dove intervenire è quello del decoro, in particolare "sfalcio immediato dell'erba per prevenire i rischi di incendio e intensificazione elle azioni di contrasto all'abusivismo; da settembre pulizia delle caditoie e delle bocche di lupo per cui verranno impiegate 200 persone per 3 mesi, prima pietra dell'ecodistretto di Rocca Cencia entro l'anno in corso e sostituzione di 600 cassonetti entro il 2016".

Per quel che riguarda la mobilità ha garantito "l'introduzione di 500 auto elettriche per potenziare il car sharing, con l'obiettivo di raggiungere quota 2.500 vetture nel 2016". E ancora: "Aumento delle corsie preferenziali, aumento velocità degli autobus e apertura della stazione Vigna Clara a Pasqua 2016 e della stazione San Giovanni della linea C della metro a giugno 2016. Il 2016 a detta del primo cittadino, sarà anche l'anno del Grab e di oltre 20 km in più di piste ciclabili". La nuova Giunta metterà poi mano anche alla spinosa questione legata ad Atac, con un nuovo contratto interno e obiettivi strategici "ben definiti per risanare l'azienda e per migliorare il servizio". Infine saranno approntat interventi di rigenerazione urbana e di riqualificazione "di aree archeologiche tra cui l'avvio dei cantieri a piazza Augusto Imperatore entro ottobre e e la ripresa dei lavori alle torri dell'Eur entro gennaio 2016 che diventeranno il nuovo quartier generale della Telecom".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"