MARTEDÌ 26 MAGGIO 2015, 15:23, IN TERRIS

BANKITALIA, VISCO: "LA RIPRESA VA CONSOLIDATA CON LE RIFORME"

Il governatore nelle sue Considerazioni finale per il 2014: "Dalla crisi greca ripercussioni limitate"

AUTORE OSPITE
BANKITALIA, VISCO:
BANKITALIA, VISCO: "LA RIPRESA VA CONSOLIDATA CON LE RIFORME"
La ripresa economica si consoliderà ne prossimi mesi anche grazie agli sforzi di riforma che stanno dando i primi "importanti ma fragili" risultati, come nel mercato del lavoro. Ne è sicuro il governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, che ha presentato le sue Considerazioni finali per il 2014. "Un anno di forti cambiamenti, in Europa per l'evoluzione del contesto istituzionale e per le decisioni di politica economica e monetaria, in Italia per l'accelerazione dello sforzo di riforma - ha spiegato -. E' stato un anno di scelte impegnative i cui primi risultati, importanti ma fragili, vanno difesi con determinazione. La ripresa avviata nel nostro Paese nel primo trimestre di quest'anno dovrebbe consolidarsi in quello in corso e nei prossimi".

All'interno dell'Eurozona "i segnali di recupero dell'attività economica dell'area si sono accentuati dalla fine del 2014 - ha sottolineato -. Secondo le proiezioni più recenti la crescita del prodotto si consoliderà quest'anno e si rafforzerà nel prossimo, in buona parte grazie al sostegno della politica monetaria. Restano i rischi di un più accentuato indebolimento dell'attività produttiva nei Paesi emergenti, di un aggravarsi delle tensioni internazionali". Visco ha poi posto l'accento sul "riacutizzarsi della crisi greca" che finora ha avuto ripercussioni limitate "sui premi per il rischio sovrano nel resto dell'area, riflettendo le riforme avviate in molti Paesi, i progressi conseguiti nella governance europea e negli strumenti a disposizione delle autorità per evitare fenomeni di contagio".

Di sicuro le difficoltà delle autorità greche "nella definizione e nell'attuazione delle necessarie riforme e l'incertezza sull'esito delle prolungate trattative con le istituzioni europee e con il Fondo monetario internazionale alimentano tensioni gravi, potenzialmente destabilizzanti". Pur in un quadro "più debole" di quello dell'Eurozona, la ripresa si è avviata anche in Italia ha chiarito il governatore di Bankitalia. "All'accelerazione delle esportazioni si accompagna un recupero della domanda interna - ha evidenziato -. Prosegue il rialzo della spesa delle famiglie, soprattutto per beni durevoli, anche grazie alle migliori prospettive del reddito disponibile. La dinamica degli investimenti e' tornata positiva; secondo le valutazioni delle imprese potrà rafforzarsi nel corso dell'anno".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
VITERBO

Anziani coniugi trovati morti in casa

La coppia era stata avvolta nel cellophane. Ricercato il figlio che viveva con loro
COPPA ITALIA

Fiorentina e Milan, tris per i quarti

Stese Samp e Verona (3-2 e 3-0): derby al prossimo turno per Gattuso. Forte contestazione a Donnarumma
Giuseppe Sala
EXPO 2015

Sala accusato di concorso in abuso d'ufficio

Al sindaco di Milano è stato contestato il reato in relazione al capitolo "verde" dell'appalto per la...
Silvio Berlusconi
RISCHIO STRAPPO

Berlusconi: "Salvini? Fa i capricci"

Il leader del Carroccio duro dopo il 'no' di Forza Italia alle legge sui reati gravissimi: "Stop agli...
Pesante sentenza di condanna per un giovane marocchino
TORINO

Sei anni al jihadista "della porta accanto"

Marocchino condannato per terrorismo
Il procuratore Verzera
CATANIA

Anziane sorelle massacrate in casa

Uccise a coltellate. Si segue la pista della rapina
Miliziani dell'Isis
GENOVA

Istigazione al terrorismo, tunisino indagato

Sulla sua pagina Facebook foto e video inneggianti all'Isis
Senato
BIOTESTAMENTO

Si va verso l'approvazione della legge

Passano i primi articoli. Centro Studi Livatino: "Sigillo funesto a un Paese che sta scomparendo"