VENERDÌ 19 GIUGNO 2015, 009:43, IN TERRIS

AUTOVELOX, LA CONSULTA ENTRA A GAMBA TESA: SI' A VERIFICHE PERIODICE

Illegittimo l'articolo 45 del nuovo codice della strada nella parte in cui non le prevede. Assoconsumatori pronte a chiedere i risarcimenti

DANIELE VICE
AUTOVELOX, LA CONSULTA ENTRA A GAMBA TESA: SI' A VERIFICHE PERIODICE
AUTOVELOX, LA CONSULTA ENTRA A GAMBA TESA: SI' A VERIFICHE PERIODICE
Autovelox e affini dovranno essere verificati periodicamente. Lo ha stabilito la corte Costituzionale accertando l'illegittimità dell'art. 45 del nuovo codice della strada nella parte in cui non prevede i controlli. Una decisione che ora, secondo le associazioni dei consumatori, apre la strada ai risarcimenti dei cittadini. Il giudizio di legittimità era stato sollevato dalla corte di Cassazione.

Nello specifico la norma incriminata non contemplava che tutte le apparecchiature per l'accertamento dei limiti di velocità, come gli autovelox, siano sottoposte a verifiche periodiche di funzionalità e di taratura. E secondo la Consulta, così com'è questa norma non va: non risponde ai requisiti di ragionevolezza. Perché "i fenomeni di obsolescenza e deterioramento - si legge nella sentenza - possono pregiudicare non solo l'affidabilità delle apparecchiature, ma anche la fede pubblica che si ripone in un settore di significativa rilevanza sociale, quale quello della sicurezza stradale".

Secondo la Corte "appare evidente che qualsiasi strumento di misura, specie se elettronico, è soggetto a variazioni delle sue caratteristiche e quindi a variazioni dei valori misurati dovute ad invecchiamento delle proprie componenti e ad eventi quali urti, vibrazioni, shock meccanici e termici, variazioni della tensione di alimentazione".

Quindi "l'esonero da verifiche periodiche, o successive ad eventi di manutenzione, appare intrinsecamente irragionevole". Una decisione che secondo Adusbef e Federconsumatori "ristabilisce la legalità violata da enti locali abituati ad appaltare a terzi gli agguati con autovelox ed altri strumenti di rilevazione della velocità, in cambio di una percentuale sugli incassi". Enti locali che, sempre per i consumatori, si sono comportati spesso come nel far west.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il museo Must di Vimercate
MOSTRA

"Il Segno del '900": da Cezanne a Picasso, da Kandinskij a Fontana

Dal 16 dicembre 2017 all'11 marzo 2018 presso il Museo del territorio di Vimercate (MB)
Lo Sferisterio di Macerata
MACERATA OPERA FESTIVAL

Il Mof si tinge di "verde speranza"

Le opere: Flauto magico, Elisir d'Amore e Traviata degli specchi
Il luogo dell'esplosione
PRATI

Molotov contro un commissariato Ps

La bottiglia incendiaria ha colpito un vecchio furgone della polizia. Indagini in corso
INDONESIA

Sisma di 6.5 a Giava: morti e crolli

L'epicentro a 92 km dalla superficie: panico e gente in strada. Non è ancora chiara l'entità dei danni
No Tav da Eataly - © Il Giornale
MILANO

Assalto No Tav contro Eataly

50 attivisti spintonano i camerieri e urlano: "Studiare e lavorare è un ricatto"
Cristiani perseguitati
GERMANIA

Cattolici e protestanti contro i nazionalismi

Presentato a Berlino il rapporto ecumenico sulla libertà religiosa dei cristiani nel mondo