VENERDÌ 24 LUGLIO 2015, 19:00, IN TERRIS

ATAC, MARINO SI SCUSA PER I DISAGI: "CERCHIAMO PARTNER PRIVATI"

Il sindaco in Campidoglio: "Chiedo all'assessore Improta di formalizzare le sue dimissioni"

REDAZIONE
ATAC, MARINO SI SCUSA PER I DISAGI:
ATAC, MARINO SI SCUSA PER I DISAGI: "CERCHIAMO PARTNER PRIVATI"
Il caos dei mezzi pubblici nella Capitale, ha portato il sindaco Marino ad intervenire durante una conferenza in Campidoglio sul caso Atac: "Intendo scusarmi con i cittadini e i turisti per i disagi inaccettabili nel nostro trasporto locale". I problemi maggiori riguardano la metropolitana e i la linea ferroviaria Roma-Lido.

"Siamo davanti ad una situazione drammatica - ha aggiunto Ignazio Marino - sia dal punto di vista della qualità di vita dei cittadini che della qualità dei servizi e dei conti di Atac". Il sindaco condivide la decisione presa con Zingaretti di voler impegnarsi a cercare un partner industriale mantenendo la maggioranza pubblica. "Abbiamo dato il mandato per indire la gara - spiega - in questo modo anticipiamo l'avvio di un processo nazionale che impone di non gestire più il servizio in house a partire dal 2019".

L'alternativa, spiega il primo cittadino nella conferenza, sarebbe stata quella di chiudere l'Atac mettendo a rischio lavoratori e servizi. "Sarebbe stata la soluzione più facile, ma penso che così possiamo farcela senza arriva ad una situazione drammatica. Rivolgo un appello a tutti: ai dipendenti, ai sindacati con i quali ho già fissato un incontro per i prossimi giorni, perché ci sia piena collaborazione abbandonando vecchi schemi e preoccupazioni del passato".

Secondo Ignazio Marino si tratta di una vera e propria rivoluzione nell'ambito dei trasporti pubblico della Capitale ma necessita di uno sforzo straordinario da parte di tutti. "Abbiamo scelto allora di non portare i libri in tribunale ma di tentare una difficile strada con un percorso, un piano di risanamento - spiega - Questo piano ha ottenuto dei risultati ma non è riuscito a produrre quel risanamento che serviva per la qualità della vita delle persone che si spostano ogni giorno in città. Entro il 30 settembre 2015 c'è l'impegno della Regione Lazio di trasferire al Comune 301 milioni di euro come pagamento di vecchi contributi negati dalle destre negli scorsi anni".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018
Il Segretario del Pd Matteo Renzi
ELEZIONI

Renzi: "Il Pd sarà il primo partito"

"Boschi oggetto di un’attenzione spasmodica, si deve candidare"
Presepe

La solita ipocrisia

Il Presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, invita le scuole dell’Isola ad allestire il Presepe in...
Esempi di colture in una 'serra marziana' (fonte: Enea)
HORTEXTREME

Il primo "orto marziano" è Made in Italy

Ben 4 le prime verdure consegnate al Forum spaziale austriaco