MARTEDÌ 14 MARZO 2017, 10:35, IN TERRIS

Appello a Mattarella di un gruppo di disabili, il capo dello Stato: "Le istituzioni siano sensibili"

I portatori di handicap avevano denunciato la condizione di abbandono in cui sono costretti a vivere. Il Presidente: "Vi sono vicino"

DANIELE VICE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Appello a Mattarella di un gruppo di disabili, il capo dello Stato:
Appello a Mattarella di un gruppo di disabili, il capo dello Stato: "Le istituzioni siano sensibili"
Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, risponde all'appello di un gruppo di disabili comparso su Youtube nei giorni scorsi. "Le istituzioni, tutte - dice il capo dello Stato - devono essere sensibili e fare fronte a queste responsabilità".

La clip indirizzata al Quirinale era firmata #SiamoHandicappatiNoCretini. I primi ad apparire sono i fratelli Gianluca e Alession Pellegrino che partecipando alla trasmissione "Le Iene" hanno portato alle dimissioni dell'assessore siciliano alla Famiglia Gianluca Miccichè che non li aveva ricevuti nonostante loro avessero atteso un giorno intero in assessorato. Dopo i Pellegrino appaiono numerosi genitori di bimbi e giovani disabili che raccontano in pochi secondi le loro terribili esperienze di "solitudine e abbandono". "Ci rifiutiamo di vivere in un Paese che non riesce a essere all'altezza delle leggi che ha creato" dicono due genitori e ancora "la nostra Sicilia ci sta tradendo" e "Se siamo una priorità ce lo dimostri scuota le coscienze". L'appello si conclude con la richiesta di "aiuto".

"Avete sollevato un'esigenza non soltanto vostra, ma di carattere generale. Vi sono vicino: voi chiedete il rispetto dei vostri diritti fondamentali. Questi diritti vanno tenuti presenti in occasione delle previsioni di spesa, pur nel comprensibile dovere di tener conto da tutte le esigenze che richiedono impegni e risorse", scrive Mattarella. "Vi è un problema di risorse da accrescere e, quantomeno, nell'immediato da non diminuire. Vi è anche - aggiunge il presidente Mattarella - un problema che riguarda l'applicazione delle previsioni operate dal Parlamento con leggi che prevedono interventi. L'obiettivo è quello di impedire che persone con gravi problemi di disabilità rimangano in solitudine e non ricevano adeguata solidarietà. Vi è, ancora, un problema di attuazione tempestiva degli interventi con le risorse disponibili. Occorre, infine, assicurare un livello uniforme di condizioni in tutto il territorio nazionale. Solleciterò le istituzioni in questo senso, assicurandovi, fin da ora, che continuerò a seguire le risposte ai vostri problemi".
Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Biglia di Marco Pantani

Marco Pantani il campione

D  opo quindici anni di oblio, ecco che ritorna alle cronache una delle storie più cupe dello sport...
Basket
BASKET

Denuncia di una mamma: "Razzismo verso mio figlio"

Il 13enne sarebbe stato insultato dai genitori di una squadra avversaria a Milano
Pasta con le alici
LA RICETTA DEL WEEKEND

Pasta con le alici alla palermitana: estate batti un colpo

Sarà una ricetta siciliana a proiettarci, finalmente, verso la bella stagione?
Migranti in Italia

Scontro Onu-Viminale sui migranti

L'Organizzazione contro il Dl sicurezza: "Viola i diritti umani" Secca replica del Ministero dell'Interno
Fake news

Se ad alimentare la democrazia sono le fake

Un'indagine del quotidiano il Sole 24 ore, affronta il tema mai indagato dai media, del numero fasullo dei seguaci...
L'ultima cena (Andrea del Castagno)

Il punto di contatto fra umano e divino

Cosa ci dice Gesù nel Vangelo della quinta domenica di Pasqua