LUNEDÌ 15 GIUGNO 2015, 009:38, IN TERRIS

AMMINISTRATIVE, FRENATA PD: PERDE VENEZIA E AREZZO

Centrosinistra sconfitto in cinque capoluoghi su dodici. Storica sconfitta nella Serenissima: vince Brugnaro

DANIELE VICE
AMMINISTRATIVE, FRENATA PD: PERDE VENEZIA E AREZZO
AMMINISTRATIVE, FRENATA PD: PERDE VENEZIA E AREZZO
Brutta frenata del centrosinistra ai ballottaggi delle elezioni amministrative. Il Pd si conferma primo partito ma esce sostanzialmente sconfitto dalla tornata elettorale.La sconfitta storica a Venezia, quella sorprendente di Arezzo: i ballottaggi delle elezioni comunali non consegnano al Pd un buon risultato. Il partito di Matteo Renzi perde cinque sfide su dodici comuni capoluogo che sono andati al voto al secondo turno per l'elezione del sindaco: Venezia, Arezzo e Matera passano al centrodestra, Fermo e Nuoro a candidati delle liste civiche. "Una sconfitta che brucia", ammette il vicesegretario dei democratici Lorenzo Guerini. Il centrosinistra, tuttavia, riconquista Mantova e Trani e tiene Lecco e Macerata. Rovigo e Chieti restano al centrodestra mentre a Enna, dove sono in corsa il dem Vladimiro Crisafulli contro Maurizio Antonello Dipietro, si vota fino a oggi alle 15.

A Venezia, quindi, il patron di Umana e Reyers, Luigi Brugnaro, vince con il 53,2% contro l'ex pm Felice Casson che si ferma al 46,79% consegnando così per la prima volta la città lagunare a un sindaco di centrodestra. In Toscana, il Pd perde tutti e tre i ballottaggi: la sorpresa maggiore ad Arezzo, dove il renziano Matteo Bracciali, partito con un vantaggio di 8 punti dopo il primo turno, è stato sorpassato da Alessandro Ghinelli di Forza Italia, che ha raggiunto il 50,83% dei voti. A Viareggio (Lu) Giorgio Del Ghingaro, ex sindaco Dem di Capannori, ha battuto il candidato "ufficiale" del Pd Luca Poletti con il 60,33% dei voti.
A Pietrasanta (Lu) Massimo Mallegni, candidato di centrodestra, ha superato Rossano Forassiepi con il 54,53% dei consensi.

A Matera, il sindaco di centrosinistra uscente Salvatore Adduce si ferma al 45,49% dei consensi: il nuovo sindaco della Capitale europea della cultura 2019 è Raffaello Giulio De Ruggieri con il 54,51% dei voti. Nemmeno Nuoro riconferma il primo cittadino: Andrea Soddu, candidato del partito sardo d'azione e di diverse liste civiche, vince il ballottaggio con il 68,39% dei consensi sconfiggendo l'uscente Alessandro Bianchi che ottiene solo il 31,61%. A Fermo, nelle Marche, vince Paolo Calcinaro con il 69,92% dei voti contro il 30,08% di Pasquale Antonio Zacheo del Pd.

Cambia colore la giunta di Trani: il nuovo sindaco è il candidato del centrosinistra Amedeo Bottaro (75,79%) che sconfigge Antonio Florio (24,21%), candidato di due liste civiche e di Area Popolare. Passa in mano al centrosinistra anche l'amministrazione di Mantova: col 62,56% Mattia Palazzi ha la meglio su Paola Bulbarelli ferma al 37,44%. Restano al centrodestra Chieti (Umberto Di Primio vince col 55,01% contro Luigi Febo che ottiene il 44,99%) e Rovigo (Massimo Bergamin è il nuovo sindaco con il 59,72% contro il 40,28% di Nadia Romeo). Il centrosinistra invece tiene Lecco (vince l'uscente Virginio Brivio col 54,38%, sconfitto Alberto Negrini che ottiene il 45,62%) e Macerata dove Romano Carancini con il 59,11% ha la meglio su Deborah Pantana (40,89%).

M5S conquista tre dei cinque comuni dove al ballottaggio era in corsa un candidato pentastellato: a Quarto, in provincia di Napoli, Rosa Capuozzo è il primo sindaco grillino in Campania. Con il 70,79% vince nettamente sul candidato del centrodestra Gabriele Di Criscio che, privo dell'appoggio di Fi, si ferma al 29,21%. Primo sindaco pentastellato anche per il Piemonte: al ballottaggio di Venaria, comune alle porte di Torino, si è affermato il candidato M5S Roberto Falcone che è riuscito a ribaltare lo svantaggio registrato al primo turno dal candidato del Pd Salvino Ippolito, ottenendo il 69,10% delle preferenze contro il 30,9%. Giunta a 5 stelle anche a Porto Torres (Sassari): con 72,74% Sean Christian Wheeler è il nuovo sindaco; ha sconfitto Luciano Mura del Pd che ha ottenuto il 27,26%. In calo l'affluenza che scende sotto il 50%: alle urne erano chiamati quasi due milioni di italiani per i ballottaggi in 78 Comuni ma l'affluenza complessiva si è fermata al 47,1%.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La missione Apollo 11
NASA

Sono online i dialoghi delle missioni Apollo

Le storiche frasi degli astronauti si possono riascoltare grazie ad un software ideato dai ricercatori texani
Esplosione in un impianto di stoccaggio di gas in Austria
AUSTRIA

Esplosione in un impianto di gas: 1 morto

Almeno 60 persone sono rimaste ferite
Medico in corsia (repertorio)
SCIOPERO DEI MEDICI

A rischio 40 mila interventi chirurgici

Incrociano le braccia in 134 mila. Lorenzin: "Sono al loro fianco"
Telefono in auto

Il rischio del telefono

Le norme draconiane annunciate per combattere l'uso del cellulare in auto, non si faranno perché la...
prostitute
PROSTITUZIONE

Cisl Campania contro la tratta

Una conferenza a Napoli per promuovere strumenti di contrasto al fenomeno
Donald Trump
ATTACCO A NEW YORK

Trump: "Pene più severe per i terroristi"

Appello al Congresso: "Sistema lassista. Urgenti riforme sull'immigrazione"
L'esultanza dei Granata
CALCIO | SERIE A

Lazio, Immobile-rosso: il Toro espugna l'Olimpico

I granata vincono 3-1 a Roma ma è furia biancoceleste per l'espulsione dell'attaccante
VAPRIO D'ADDA

Uccise ladro in casa: archiviata l'accusa di omicidio

Riconosciuta la legittima difesa a Francesco Sicignano: colpì a morte un giovane albanese nel 2015