GIOVEDÌ 16 APRILE 2015, 18:20, IN TERRIS

25 APRILE, PARTIGIANI ALLA CAMERA. MATTARELLA: "NO A PERICOLOSE EQUIPARAZIONI"

Gli ex combattenti per la prima volta a Montecitorio, la Boldrini: "Siete i padroni di casa". Il Capo dello Stato: "La Costituzione nasce con la resistenza"

DANIELE VICE
25 APRILE, PARTIGIANI ALLA CAMERA. MATTARELLA:
25 APRILE, PARTIGIANI ALLA CAMERA. MATTARELLA: "NO A PERICOLOSE EQUIPARAZIONI"
Si è conclusa con Bella Ciao la prima visita dei partigiani alla Camera dei Deputati, avvenuta in vista del 70esimo anniversario della Liberazione che cade il prossimo 25 aprile. "Oggi voi siete qui non come ospiti ma come padroni di casa" ha detto sorridendo Laura Boldrini, ricordando la lotta per la costruzione della democrazia durante gli anni della guerra civile. "La Costituzione repubblicana, che ha consentito al popolo italiano di ritrovare nel Parlamento il presidio dell’esercizio delle libertà e dei diritti fondamentali, è figlia della Resistenza antifascista - ha aggiunto il Presidente della Camera - il senso di questa iniziativa si ritrova in alcune parole che hanno risuonato in quest’aula, quando il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha affermato che garantire la Costituzione significa ricordare la Resistenza e il sacrificio dei tanti che settant’anni fa liberarono l’Italia dal nazifascismo”.

All'incontro con gli ex combattenti c'era anche il Capo dello Stato che ha rivolto un commosso messaggio ai presenti. Il suo intervento è partito da una premessa d'obbligo: non paragonare i due schieramenti che si fronteggiarono in quegli anni. "La ricerca storica deve continuamente svilupparsi - ha scritto -ma senza pericolose equiparazioni fra i due campi in conflitto nella lotta di Liberazione nazionale dal nazifascismo. La Resistenza, prima che fatto politico, fu soprattutto rivolta morale, questo sentimento, tramandato da padre in figlio, costituisce un patrimonio che deve permanere nella memoria collettiva del Paese". Mattarella ha definito la Liberazione "l’evento centrale della nostra storia recente. Ai Padri costituenti non sfuggiva il forte e profondo legame tra la riconquista della libertà, realizzata con il sacrificio di tanto sangue italiano dopo un ventennio di dittatura e di conformismo, e la nuova democrazia". In questo senso la "Costituzione, nata dalla Resistenza, ha rappresentato il capovolgimento della concezione autoritaria, illiberale, esaltatrice della guerra, imperialista e razzista che il fascismo aveva affermato in Italia, trovando, inizialmente, l’opposizione di non molti spiriti liberi".

Il Presidente ha ricordato: "la sofferenza, il terrore, il senso d’ingiustizia, lo sdegno istintivo contro la barbarie di chi trucidava civili e razziava concittadini ebrei sono stati i tratti che hanno accomunato il popolo italiano in quel terribile periodo. Un popolo composto di uomini, donne e persino ragazzi, di civili e militari, di intellettuali e operai ha reagito anche con le armi in pugno, con la resistenza passiva nei lager in Germania, con l’aiuto ai perseguitati, con l’assistenza ai partigiani e agli alleati, con il rifiuto, spesso pagato a caro prezzo, di sottomettersi alla mistica del terrore e della morte".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Incendio in una fabbrica in India
INCIDENTI SUL LAVORO IN INDIA

Mumbai, rogo in una fabbrica di dolci: 12 morti

Il calore sprigionato dal rogo ha causato un rapido cedimento di parte della struttura
Pier Carlo Padoan
CASO BANCHE

Padoan: "Mai autorizzati colloqui dei ministri"

Il titolare del Mef: "Sugli istituti di credito la responsabilità è di via XX Settembre"
Luigi Di Maio
ELEZIONI

Di Maio apre alle alleanze

Il candidato premier M5s non esclude coalizioni: "Il 40% o governiamo con chi ci sta"
Marco Orsi e Luca Dotto
NUOTO | EUROPEI

Dotto, Orsi, Sabbioni: a Copenaghen brillano le stelle azzure

L'Italia vince la classifica per nazioni del torneo continentale di vasca corta con 959 punti
I due presunti assassini: Raffaele Rullo e Antonietta Biancaniello
OMICIDIO LA ROSA

Il presunto killer: "Non sono stato io"

La madre ha dichiarato di aver fatto tutto da sola
Jacqueline de la Baume Dürrbach, Il cartone del Guernica esposto in Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani, Roma
PICASSO

In mostra "Guernica icona di pace"

Alla Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani dal 18 dicembre al 5 gennaio 2018