ITALIA



GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Formigoni, condanna definitiva in Cassazione

I giudici romani stabiliscono 5 anni e 10 mesi per l'ex governatore

REDAZIONE
Roberto Formigoni
D
opo sei ore di camera di consiglio, la Corte di Cassazione ha condannato in via definitiva l'ex governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, accusato di corruzione nell'ambito del processo Maugeri-San Raffaele. I giudici hanno decretato in 5 anni e 10 mesi la pena, con un leggero sconto per prescrizione: ora, non appena verrà trasmesso il dispositivo della sentenza, il sostituto pg Antonio Lamanna potrebbe già emettere l'ordine di esecuzione della pena, il che...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Ok della Camera, il progetto si ridiscute

Via libera alla mozione di maggioranza, insorge il Pd. E le imprese piemontesi entrano in sciopero

REDAZIONE
La protesta dei deputati del Pd (Foto Ansa)
V
ia libera alla Camera per la mozione proposta dalle due forze della maggioranza sulla ridiscussione integrale del progetto Tav "nell'applicazione dell'accordo tra Italia e Francia". Ducentosessantuno voti favorevoli, 136 contrari, solo due astenuti: numeri importanti che, a senso inverso, hanno permesso di bocciare le mozioni a firma Forza Italia, Pd e FdI per lo sblocco dei bandi di gara per la realizzazione del tunnel di base. Nel documento approvato, firmato dai...

GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Richetti si sfoga: "Mollo Martina". Poi il chiarimento

Il senatore critico sulla mozione: "Ha preferito i Lotti e i De Luca". Poi la spiegazione: "Uno sfogo privato"

REDAZIONE
Maurizio Martina e Matteo Richetti
N
on manca poi molto alle primarie del Partito democratico ma, quasi per una regola non scritta, non mancano nemmeno le polemiche. Il terreno di scontro è sempre quello interno e va direttamente a coinvolgere uno dei tre nomi grossi per la futura segreteria di partito, quello di Maurizio Martina. Uno scontro interno sì, ma forse ancora più interno di quanto non sembri, visto che pare segnare la frattura fra l'ala renziana e il gruppo di Matteo Richetti, prodigo di quelli...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Diciotti, i migranti chiedono un risarcimento

Il ricorso è stato presentato da uno studio legale a nome di quarantuno profughi

REDAZIONE
La nave Diciotti nel porto di Catania
I
l caso Diciotti non smette di far discutere. A sei mesi dallo sbarco nel porto di Catania, infatti, arriva la richiesta di risarcimento danni presentata al governo italiano. L'iniziativa A richiedere il risarcimento sono stati 41 dei migranti che si trovavano a bordo della nave della guardia costiera italiana. Il ricorso è stato presentato da uno studio legale romano su mandato dei profughi ed ammonterebbe ad una cifra oscillante tra i 42mila e i 71mila euro. I migranti...

GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Mattarella: "Il ruolo dell’Università è indispensabile"

Il Capo dello Stato lo ha detto nel suo intervento all'inaugurazione del nuovo anno accademico dell'Ateneo

REDAZIONE
Sergio Mattarella
I
l Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, ha partecipato questa mattina all'apertura dell’anno accademico della Luiss a Roma. All'Università della Confindustria, il Capo dello Stato ha detto che nel nostro Paese c'è bisogno della "capacità di comprendere la realtà, di studio, di approfondire". Occorre, invece, "rifuggire dall'improvvisazione e dall'approssimazione". Tentazioni di...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Ecco il parere di Salvini sulle scritte razziste

Presa di mira una coppia che ha deciso di adottare un giovane senegalese

REDAZIONE
Scritta razzista a Melegnano
“S
ono vicino a quel ragazzo e a quei genitori. Capisco quella mamma, ma legare un decreto che porta più ordine e più regole nello Stato Italiano a questioni di razzismo mi pare esagerato”. Così Matteo Salvini, ministro dell’Interno e vicepremier, intervenendo a Radio Anch’io a proposito delle scritte razziste fatte sul muro di casa di una coppia di Melegnano, nel Milanese, che ha adottato un giovane senegalese. “Sui criminali non faccio...

GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Ue, manovra: "Nessuna misura per la crescita"

È il giudizio sul lungo termine contenuto nel Country Report dell'Unione Europea sull'Italia

MILENA CASTIGLI
Giuseppe Conte e Jean Claude Juncker
"N
on ci sono misure capaci di impattare positivamente sulla crescita di lungo termine". È il giudizio tutt'altro che positivo che si legge nel Country Report dell'Unione Europea sull'Italia in merito alla manovra 2019 firmata dal governo Conte. Il documento  - che arriverà mercoledì prossimo dalla Commissione Ue ma che è stato anticipato stamane da La Repubblica - evidenzia lo stato dell’economia dei singoli Paesi della zona euro e...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Salvini: "Rivedere costi ma si va avanti"

Tra Lega e Cinque Stelle è tregua

REDAZIONE
L'
'obiettivo è rivedere il progetto, risparmiare dove si può risparmiare e andare avanti". Lo ha detto il vicepremier Matteo Salvini sulla Tav, al suo arrivo questa mattina a Iglesias per un incontro elettorale in vista delle regionali di domenica prossima in Sardegna. E sull'accusa di voto di scambio mossa da Matteo Renzi, il leader della Lega ribatte: "Renzi e il Pd mi fanno tenerezza, non sanno più a cosa attaccarsi. Non commento, non perdo tempo a...

GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

Mozione Lega-M5s: "Ridiscutere il progetto"

Tregua provvisoria nella maggioranza ma Tria avanza dubbi: "Le opere vanno realizzate". Renzi: "E' voto di scambio"

REDAZIONE
Il cantiere Tav
P
rove di accordo fra Lega e Movimento 5 stelle sull'affaire Tav: le due ali di maggioranza hanno infatti raggiunto un'intesa sulla mozione relativa al progetto della Torino-Lione, convenendo sulla ridiscussione integrale del progetto nell'applicazione dell'accordo fra Italia e Francia. La mozione è stata depositata a firma dei capigruppo alla Camera Francesco D'Uva (M5s) e Riccardo Molinari (Lega). Una tregua di fatto, un tentativo di "trovare la quadra",...
GIOVEDÌ 21 FEBBRAIO 2019, IN TERRIS

"Non facciamo morire l'italiano"

Il vicepresidente della Camera Rampelli e i suoi ddl per tutelare il nostro idioma: "No all'omologazione linguistica"

FEDERICO CENCI
Statua di Dante Alighieri
S
i celebra oggi la Giornata internazionale della lingua madre. Questo appuntamento può sembrare solo l’ennesima occasione in cui drappelli di attivisti progressisti ostentano il loro esotismo caritatevole, nella fattispecie verso idiomi parlati da qualche tribù in via d’estinzione in qualche sparuto angolo del pianeta. E invece la Giornata richiede a tutti noi, italiani, una profonda riflessione sul destino, nel mondo globale, che si profila per la nostra come...

NEWS
Il confine
VENEZUELA

Aiuti: Maduro blinda il confine con la Colombia

La frontiera era stata attraversata dall'autoproclamato presidente Guaidò
Auto della Polizia con alcuni manifestanti
VENEZUELA

Sangue sul confine, uccisi due manifestanti

Due indigeni vittime degli scontri con le Forze armate a Kumarakapay ma il governo nega. E Guaidò va in Colombia
Prostituzione

"La prostituzione? Uno stupro a pagamento"

Parla Filippo Savarese, direttore delle Campagne CitizenGo Italia
Il briefing all'Augustinianum
PROTEZIONE DEI MINORI

"La trasparenza rappresenta il futuro della Chiesa"

Parole del Cardinale O'Malley che ha parlato durante il briefing nel secondo giorno di Summit
Operatori umanitari in Venezuela
VENEZUELA

Aiuti umanitari, Guaidò apre il confine

Sbloccato lo stallo sulle derrate: il presidente ad interim promette garanzie e benefici ai militari
La situazione in Venezuela (foto di Marilù Lucrezio)

"Io, inviata in Venezuela, vi racconto cosa ho visto"

Marilù Lucrezio (Tg1): "Popolo diviso fra Guaidò e Maduro. Che strazio negli ospedali..."
Papa Francesco
PROTEZIONE DEI MINORI

Il Papa: "Coraggio e concretezza contro gli abusi"

Francesco ha aperto l'atteso Summit con un discorso introduttivo
Nicolas Maduro
VENEZUELA

Frontiere chiuse: aiuti bloccati

Blindati ai confini. Guaidò avverte il regime: "Avete 3 giorni"
Motoscafo della Guardia costiera, dove l'arrestato lavorava
USA

Pianificava una strage di civili e politici: arrestato

Si tratta di un tenente della Guardia costiera. Come modello aveva Breivik e il massacro di Utoya