MERCOLEDÌ 26 DICEMBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

Testimoni come Santo Stefano

GIOVANNI PAOLO RAMONDA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Un momento di una Festa del Riconoscimento degli scorsi anni
Un momento di una Festa del Riconoscimento degli scorsi anni
A

nche quest’anno ci apprestiamo a celebrare la Festa del Riconoscimento, durante la quale, come ormai da ventitré anni, circa un centinaio di giovani saluta la fine del percorso terapeutico che li ha tirati fuori dalla schiavitù della droga o di altre dipendenze. Credo sia significativo sottolineare che questa ricorrenza sia stata desiderata e istituita nel 1995 da don Oreste Benzi proprio il 26 dicembre, giorno in cui si celebra la memoria di Santo Stefano, primo martire cristiano. La volontà del nostro fondatore, d’altronde, era proprio quella di sottolineare la testimonianza da parte di questi ragazzi di una vita nuova che è possibile percorrere.

È sempre un momento di gioia, da parte delle famiglie che ritrovano i loro figli, ma anche i loro mariti, le loro mogli, i loro padri e le loro madri. Costoro tornano ad essere non più un problema per la società, ma una risorsa; persone in grado di lavorare e collaborare per il bene comune. Oggi avremo con noi il vescovo di Rimini, mons. Francesco Lambiasi, e ne siamo davvero felici: proprio nell’anno in cui ricorrono i cinquant’anni della Papa Giovanni XXIII, riteniamo importante che ci sia tra noi il vescovo della città in cui don Benzi fondò questa Comunità.

La Festa giunge, inoltre, a sugello di un anno in cui il tema delle dipendenze è stato spesso al centro del dibattito politico. Si è tanto discusso dei negozi che commerciano prodotti a base di cannabis light, dopo che il Consiglio superiore della sanità ha affermato che “non può essere esclusa la pericolosità” di questa sostanza. Si è parlato anche del divieto di pubblicizzare il gioco d’azzardo, contenuto del Decreto dignità. L’atteggiamento della nostra Comunità resta sempre lo stesso: l’educazione e la prevenzione passano anche attraverso norme di riferimento che fissano dei paletti. Siamo sempre stati contrari alla diffusione del gioco d’azzardo e alla legalizzazione di qualsiasi droga, senza distinguere tra leggera e pesante. Ma non solo, siamo dell’avviso che vadano combattute tutte le dipendenze, comprese quelle da sostanze legali quali alcol o tabacco. Ciò che proponiamo ai nostri ragazzi è uno stile di vita che valorizza i talenti, le qualità, lo stile di vita comunitario, il lavorare per il bene comune con un’attenzione particolare ai più deboli. Come diceva don Benzi, “la salvezza non è qualcosa ma Qualcuno”. Dunque non ci si salva con delle sostanze, ma attraverso le relazioni, che hanno anche una dimensione trascendente, aprendo al rapporto con l’assoluto, con Dio, con Cristo.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
CINQUE STELLE

M5S, Di Maio non è più il capo politico. Ipotesi Crimi

Il ministro lascia la guida del MoVimento, ma non esclude una sua ricandidatura.
VOLO

Adr, 50 milioni di viaggiatori

Aeroporti di Roma chiude il 2019 con un record di passeggeri transitati dagli aeroporti di Fiumicino e Ciampino
PROCESSO

Quattro anni a Misseri per essersi autoaccusato del delitto di Avetrana

Condannato per depistaggio anche Ivano Russo. Le responsabilità per l'omicidio di Sarah Scazzi sono ricadute sulla...
Vini Doc
LOMBARDIA

Falso vino Doc nell’Oltrepo’ Pavese, cinque arresti

Spacciati per Doc e Igt vini di qualità inferiore addizionati con anidride carbonica
L'autoproclamato presidente del Venezuela, Juan Guaidò
VENEZUELA

L'intelligence irrompe negli uffici di Guaidò

I deputati di opposizione hanno denunciato il rapimento di un parlamentare
L'intervento dei Vigili del Fuoco
LUCCA

Incendio in casa, morta una 14enne

Gravemente ustionato il padre; la madre si schianta in auto per cercare di salvarla
Un soldato israeliano
CONFLITTO ISRAELE - PALESTINA

Gaza: uccisi 3 palestinesi entrati in Israele

Avevano oltrepassato la recinzione nella zona sud della Striscia
Luigi Di Maio
POLITICA

Di Maio verso le dimissioni?

Il ministro degli esteri starebbe pensando di lasciare la guida del Movimento 5 Stelle
Suini
PADOVA

Peste suina: maxi sequestro di carne cinese avariata

Incenerite 10 tonnellate di carni introdotte nell'Ue in violazione delle norme di sicurezza
LEGALIZZAZIONE

Emendamento sulla cannabis light, bufera in Parlamento

Scontro tra maggioranza e opposizione sulla proposta di modifica dell'articolo 34 che regolamenta la coltivazione e la...
LA SETTIMA ARTE

Un secolo da re della commedia all'italiana

È già boom di prenotazioni, oltre 10 mila da tutta Italia, per la mostra "Il Centenario- Alberto Sordi...
Evo Morales
BOLIVIA

Il Parlamento accetta le dimissioni di Morales

La lettera con la rinuncia all'incarico era stata presentata oltre due mesi fa
ECONOMIA GREEN

Bio e sostenibile, boom in Italia dell'agricoltura verde

Tre italiani su quattro chiedono alle aziende attenzione all’ambiente. 60 mila aziende certificate con il bollino verde
Il filosofo Emanuele Severino
BRESCIA

Addio a Emanuele Severino

Il filosofo è morto il 17 gennaio ma la notizia è stata diffusa oggi per suo volere