MARTEDÌ 20 AGOSTO 2019, 16:57, IN TERRIS

Quando le alchimie politiche non pagano

ENRICO PAOLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
D

unque l’azione di governo s’interrompe qui. E finisce poco prima delle sedici di un martedì d’agosto, dove la consuetudine è sempre stata quella della politica giocata sulle spiagge e non consumata, con forti lacerazioni personali, nelle aule parlamentari, con l’inevitabile salita al Colle. Anche in questo il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, è stato originale. Un’originalità della quale, nelle prossime settimane, ammesso e non concesso che Conte balli davvero una sola stagione oppure questo rappresenti solo il primo giro di valzer, dovremo discutere a lungo. Perché questo premier, che si è andato costruendo il consenso strada facendo, nella comunicazione al Senato, ha fatto calare la maschera. Non più l’avvocato degli italiani, ma uomo di parte, schierato apertamente. In realtà, a finire, in questo martedì d’agosto, non è stata l’azione dell’esecutivo, ma la rappresentazione plastica di un premier super partes, determinato a difendere gli italiani e non quella parte di elettori che hanno scelto il movimento 5 stelle.

L’eccessiva astiosità di Conte nei confronti di Matteo Salvini, che ha replicato con altrettanta asprezza e determinazione, è servita a mandare in scena non il gioco delle parti ma quello delle parti che non hanno mai giocato nella stessa squadra. Con sconfitte e nessuna vittoria. Strana storia per un Paese che invoca la normalità e si ritrovata con la straordinarietà quotidiana. Il caso merita di essere studiato a lungo. Ma al d là del contingente, quel che conviene evidenziare in questa fase, è il tema della prospettiva. Se Conte esce di scena a salire sul palco sarà una maggioranza ancor più varia, composta da Pd e 5 Stelle? Questa stagione politica, con le sue luci e le sue ombre, ci ha comunque consegnato una morale secca, intellegibile. Governare il Paese con le alchimie politiche, mettendo in secondo piano il voto popolare, non è cosa buona e giusta. Come mischiare, a volte con azzardo, sacro e profano. Non si tratta di esercizi di stile, ma di sostanza. Il pragmatismo formale, a volte, è necessario. Soprattutto quando sullo sfondo si muove un capo dello Stato che del rispetto delle regole ne ha fatto un dogma.

Conte, nel suo intervento, quelle regole democratiche, le ha richiamate spesso. Quasi fossero un mantra salvifico. Eppure non è detto che questo dettaglio, simile alla pochette nel taschino del premier,  sia aderente alle domande del Paese. Del quale, troppo spesso, si parla a vanvera. Tutti lavorano per il bene della collettività, ma davvero la collettività questo chiede alla politica? Per quanto possa sembrare un esercizio retorico il punto dirimente rischia di essere proprio questo, non altro. Non sfuggirà al lettore quanto importante sia la prossima manovra economica, e chi dovrà scriverla, chiunque esso sia, dovrà fare i conti non solo con il presente ma anche con il futuro. Il deficit di prospettiva creato dall’Europa negli anni  passati, sempre pronto a bacchettare i nostri conti, è stato sostanzialmente smontato. Ma ora serve un lavoro di recupero. Come nel lego occorre unire i mattoncini di tutti i colori. Ovviamente Sergio Mattarella dovrà dirigere il traffico, con polso fermo e occhio vigile. Senza cedere alle facili tentazioni. Le evocazioni di una certa sinistra, intenta a litigare quando il mare è calmo, non possono essere le sirene da seguire. Per dirla con chiarezza lo stesso Matteo Renzi, tornato al centro della scena, dovrà chiarire meglio il suo pensiero e cosa vuol fare esattamente. Il gioco delle maree rischia di essere più rischioso delle maggioranze anomale. 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Un pompiere
TREZZANO SUL NAVIGLIO (MILANO)

Incendio in un capannone, due feriti gravi

Ustionati tre operai, due in codice rosso. Sono i dipendenti di una ditta che lavora cannabis legale
La cantante Emma Marrone al Festival di Sanremo 2013
CANTANTI

Emma Marrone si ferma: "Devo affrontare un problema di salute"

La vicinanza dei colleghi, da Pausini a Nek: "Forza, siamo tutti con te"
Frame di uno dei video che riprende un oggetto volante non identificato - Video © U.S. Department of Defense
EXTRATERRESTRI

Gli Ufo esistono: parola della Marina Usa

Le prove nei filmati diffusi tra il 2017 e il 2018 dal New York Times
I disordini a Torino del 9 febbraio - Foto La Stampa
TORINO

Operazione della Digos contro anarchici: due arresti e 37 indagati

I divieti di dimora sono undici, anche cittadini stranieri. La sera della protesta fermate già undici persone
Staff dell'Oim in Libia - Foto © Organizzazione mondiale per le migrazioni
IMMIGRAZIONE

Libia: migrante in fuga ucciso con un colpo di arma da fuoco

L'uomo, di origini sudanesi, faceva parte di un di persone riportate a terra dalla Guardica costiera Libica
Washington. Transenne nella zona di Columbia Heights
USA

Spari a Columbia Heights: paura a Washington

Ancora non chiara la dinamica, i colpi esplosi non lontano dalla Casa Bianca. Almeno un morto e sei feriti, due gravi
Papa Francesco con un bambino malato - Foto © L'Eco di San Gabriele

Chi ha paura di Papa Francesco?

Se i social fossero uno specchio veritiero della realtà, dovrebbe esserci uno scisma al giorno. E invece,...
Roma-Basaksehir 4-0. Nicolò Zaniolo esulta dopo aver siglato il tris giallorosso - Foto © Twitter
EUROPA LEAGUE

Roma sul velluto, Basaksehir affondato: 4-0

All'Olimpico apre un'autorete di Caiçara, poi Dzeko, Zaniolo e Kluivert. La Lazio cade a Cluj
Palazzo Chigi, sede della Presidenza del Consiglio
GOVERNO

Consiglio dei ministri approva il "decreto cybersecurity"

Introdotto il "golden power" a garanzia del mercato azionario italiano. Assente il dl del ministro Costa
Tor Bella Monaca (Foto-Cgil Roma Rieti)
PERIFERIE

Tor Bella Monaca: famiglia di rom mandata via da una protesta

Il nucleo di quattro persone era legittimo assegnatario di un alloggio popolare, ora potrebbe rinunciare
Rider
L'INCHIESTA

Milano, la Procura indaga sul giro dei riders

Sotto la lente degli inquirenti le ipotesi di presunto caporalato e possibile violazione degli standard di sicurezza
Justin Trudeau
CANADA

Nuova bufera su Justin Trudeau

Time pubblica una foto giovanile del premier con un travestimento "blackface". Scuse immediate ma è polemica