DOMENICA 14 LUGLIO 2019, 16:28, IN TERRIS

Ora è il momento di liberare Vittoria

PAOLO BORROMETI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Il suv che ha ucciso Alessio e Simone
Il suv che ha ucciso Alessio e Simone
S

pero che questa immane tragedia possa far comprendere ai cittadini che non si deve mai piegare la testa. Adesso è il momento di liberare Vittoria, di non dare scampo ai delinquenti, che abbiano i colletti bianchi o il sangue delle famiglie di mafia, poco importa. Le parole del consuocero del capomafia, al di là degli insulti e delle minacce a me, contengono una frase emblematica: “La mafia a Vittoria non c’è”. Un negazionismo pericolosissimo che induce a omertà e indifferenza. Sta a noi giornalisti il compito di continuare a denunciare le malefatte dei vostri carnefici e non dargli scampo. I responsabili devono pagare, la Giustizia deve essere inflessibile. Devono pagare fino all'ultimo, anche se sono rampolli di famiglie mafiose. I funerali fatti dall’Agenzia funebre dell’amico del capomafia, Maurizio Cutello e a processo con lui (arrestati insieme nel settembre 2017), sono stati la testimonianza che lo Stato arranca.

Le Forze dell'Ordine non riescono a controllare il territorio (non per colpa propria ma per mancanza di personale) e si rischia di consegnare le città in mano a delinquenti e mafiosi. In posti come Vittoria ci vuole forte la presenza dello Stato, con uomini, con mezzi (se necessario anche con l'esercito) e con la cultura. Sono certo che il Governo ed in primo luogo il Ministro Salvini raccoglieranno questo mio accorato appello. L'appello di chi, proprio da quei clan, è stato condannato a morte ma che non ci sta al silenzio a cui vorrebbero ridurci. Se così non sarà è tutto finito. E solo così potremo ricordare i piccoli Alessio e Simone. 

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
La nave Ocean Viking
MIGRANTI

Intesa raggiunta: Ocean Viking attracca a Malta

Il premier maltese ne dà l'annuncio via Twitter: i 356 naufraghi saranno redistribuiti in altri 6 Paesi
Pupi Avati
CINEMA

Ecco “Il signor diavolo” di Pupi Avati

Il regista cattolico trasforma in film il suo libro sulla presenza del male
 Alexei Navalny
RUSSIA

Mosca: rilasciato il dissidente Alexei Navalny

Era stato arrestato sotto casa lo scorso 24 luglio
Il viadotto crollato
ANCONA

Crollo cavalcavia A14: Procura, 22 a processo

Richiesta per 18 persone e 4 società; l'udienza preliminare si terrà il 9 dicembre
Donald Trump

La Groenlandia, gli europei e gli americani

Donald Trump non si recherà più in visita di Stato nel regno di Danimarca. Infatti il Tycoon presidente,...
La corona del Rosario

Avere con sé il Rosario non è mai peccato

Un simbolo che esula da ogni connotazione che non abbia a che fare con la fede e la preghiera