GIOVEDÌ 14 SETTEMBRE 2017, 000:02, IN TERRIS

L'ideologia si combatte con le idee, non con le sanzioni

CESARE MIRABELLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
L'ideologia si combatte con le idee, non con le sanzioni
L'ideologia si combatte con le idee, non con le sanzioni
Il ddl Fiano, approvato dalla Camera dei Deputati martedì sera e in attesa di essere discusso in Senato, suscita un dibattito alquanto scivoloso.

Da un lato va ricordato che il testo in questione affronta l’esperienza storica del fascismo e del totalitarismo, che ha attraversato il Novecento producendo effetti drammatici. Le loro tracce sono evidenti nella Costituzione, non solo nella sua struttura garantista, ma anche nelle misure transitorie, nella fattispecie la dodicesima stabilisce che è “vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

Dall’altro lato va posta attenzione all’articolo 21 della Costituzione, che assume un’impostazione rispettosa della libertà di manifestazione del pensiero.

Dunque bisogna badare affinché misure legislative di questo tipo, pur comprensibili nella finalità, non puniscano l’espressione libera del pensiero, sia pure di adesione all’ideologia fascista.

Del resto esistono già sanzioni per comportamenti che sono esaltazione di quel regime, la legge Scelba del 1952 e la legge Mancino del 1993, che ha considerato nuove ipotesi delittuose.

Va inoltre ricordato che il divieto penale di propaganda è stato considerato non costituzionale laddove non sia collegato a una prospettiva di ricostituzione del partito fascista.

Mi chiedo, pertanto, se le normative previste dalle leggi attuali non siano sufficienti. Ciò che c’è di effettivamente nuovo è un aumento di pena se i fatti sono commessi attraverso strumenti telematici o informatici. Sia il ridimensionamento delle sanzioni penali sia la previsione di aggravanti, ricadono nell’ambito del principio di stretta legalità, cioè un giudizio che può dare solo il legislatore.

Inoltre la legge in questione sanziona “la produzione, distribuzione, diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli a essi chiaramente riferiti”. Qui sorge la perplessità sul fatto che possano essere motivo di sanzioni il possesso di foto che riguardano quel regime oppure libri che tracciano la storia con immagini, persino il possesso di testi che assumono posizioni critiche nei confronti del fascismo. Ribadisco dunque che è necessario fare attenzione.

Ritengo doveroso combattere l’ideologia fascista, ma occorre farlo attraverso le idee. Le sanzioni penali talvolta non hanno gli effetti desiderati. Tutt’altro.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
SBARCHI

A processo per la nave Gregoretti, la sfida di Salvini

Il leader leghista: "Sono il primo politico che chiede di essere processato"
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
VATICANO

Come stanno davvero le cose fra i due Papi

La fruttuosa coabitazione tra il Pontefice regnante Jorge Mario Bergoglio e quello emerito Joseph Ratzinger: Perché...
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Cyberbullismo
PIEMONTE

Cyberbullismo: al via una ricerca pilota in 48 scuole

Si tratta della prima ricerca sul campo per studiare il fenomeno delle molestie tra minori in rete
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Aerei Alitalia

Alitalia, il nodo irrisolto dell'economia italiana

Quella di Alitalia, ormai, più che una vicenda industriale sembra sempre più un romanzo a puntate, tipico...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
I leader presenti al summit di Berlino
IL SUMMIT

Libia, tutti d'accordo a Berlino: sì alla soluzione politica

Approvata la risoluzione finale della Conferenza: ok all'embargo sulle armi e al monitoraggio