MARTEDÌ 21 MARZO 2017, 000:02, IN TERRIS

La vera storia la fanno i poveri

PAOLO RAMONDA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
La vera storia la fanno i poveri
La vera storia la fanno i poveri
La vera storia la fanno i poveri. Così diceva sovente don Oreste Benzi. Si è reso evidente durante l'ultimo terremoto in Abruzzo e nelle Marche dove i senza fissa dimora accolti nella Capanna di Betlemme di Chieti hanno fatto posto agli sfollati, a chi era rimasto senza casa, senza possibilità di andare a scuola, in balia delle onde sismiche capaci di creare crisi di angoscia, di panico, di terrore, togliendo il sonno e la speranza del domani.

Luca e i suoi fratelli hanno aperto la porta e il cuore della Capanna: come don Sergio ha aperto la sua chiesa di Tolentino mettendo duecento lettini per far posto ai poveri cristi desolati e disperati. Hanno trovato una grande famiglia, quella della Comunità Papa Giovanni XXIII che ha nel suo dna il non lasciare soffrire nessuno da solo, attenta al grido della povera gente che dall'oggi al domani si ritrova senza niente. La carità è condivisione delle risorse, dei beni, delle case, del lavoro, della possibilità di accedere alla scuola e alle cure, e un Paese è solidale quando non lascia nessuno indietro.

Nel libro della Genesi, al termine della creazione, guardando ogni opera Dio vede che era cosa buona, e creando l'uomo e la donna vide che era cosa molto buona. A noi è affidata la custodia del creato e la possibilità di costruire strutture e abitazioni a servizio, a beneficio degli uomini. Auspichiamo che la ricostruzione delle tante macerie tenga conto del rispetto dell'ambiente e delle norme antisismiche, che non si costruisca sopra terreni franati, che i fiumi siano ripuliti. Che l'uomo sia il signore della creazione non nel senso di proprietario assoluto che non tiene conto di niente e di nessuno, ma sappia mettere la sua intelligenza e tecnica a servizio della vita.

La parte più autentica del nostro popolo emerge nei grandi momenti di sofferenza nazionale, di catastrofi, inondazioni, terremoti con una donazione che commuove e ci interpella. Questa scelta di condivisione deve diventare però quotidiana, feriale, esprimendosi nelle nostre famiglie, nelle nostre scuole, nelle fabbriche, negli ospedali.

Solo se faremo di questi luoghi il terreno del servizio che si esprime per il bene comune, l'interesse per i più deboli che si manifesta in questi momenti eccezionali non si limiterà a essere una parentesi, seppur significativa, che ci fa commuovere senza tuttavia convertirci sul serio.

La coscienza di essere un unico popolo ci deve portare a mettere la spalla sotto la croce del fratello ma anche a rimuovere le cause della sofferenza che l'uomo produce per altri uomini.

Tratto da "Sempre"
Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
BERGAMO

Due fratelli muoiono durante un bagno nel lago d’Iseo

Non sapevano nuotare, per i carabinieri potrebbe averli inghiottiti una buca sott’acqua. Cinque morti in due giorni
TOSCANA

Ecco gli eredi di giullari e menestrelli

Un festival dedicato ai poeti ambulanti e al repertorio dei cantastorie
MIGRANTI

Open Arms, la polizia nella sede della Guardia Costiera

Ieri l'appello del presidente dell'Europarlamento, David Sassoli, affinché l'Italia consenta lo sbarco

Due punti fondamentali

Siamo finiti in un grande confusione, ed è difficile comprendere quali esiti finali avrà la crisi di...
Peter Fonda in Easy Rider
CINEMA

E' morto Peter Fonda, la star di Easy Rider

L'attore, figlio del grande Henry, aveva 79 anni. Con il film capolavoro del 1969 segnò un'intera generazione
PARIGI

Ricostruire Notre-Dame per far rinascere la fede

Messaggio di papa Francesco alla diocesi di Parigi impegnata a riportare al suo antico splendore la cattedrale gravemente...
Felice Gimondi
CICLISMO

Addio a Felice Gimondi, il campione che battè il Cannibale

L'ex ciclista colto da un infarto in Sicilia. Con l'amico-rivale Eddy Merckx segnò un'epopea di duelli...
ROMA

Un secolo e mezzo al servizio dell’infanzia

Il 20 novembre a Roma la serata per i 150 anni del Bambino Gesù. L’evento di solidarietà condotto da Amadeus...