VENERDÌ 07 DICEMBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

La profezia di don Oreste

GIOVANNI PAOLO RAMONDA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Don Oreste Benzi
Don Oreste Benzi
L

a storia della Comunità Papa Giovanni XXIII è quella di un piccolo seme lanciato sulle Dolomiti cinquant’anni fa, che si è sviluppato a Rimini e che ora fiorisce in tutta Italia e in tutto il mondo. In questi cinque decenni si sono ingrossate le fila dei nostri volontari e delle persone raggiunte dalle nostre attività, ma soprattutto è migliorata la qualità della condivisione, che si incarna nell’accoglienza nei confronti delle categorie più deboli: dai portatori di handicap ai bambini orfani, dagli adolescenti a rischio ai giovani schiavi delle dipendenze, dalle ragazze costrette a prostituirsi ai profughi, compresi quelli giunti con i corridoi umanitari in Italia qualche settimana fa. Ciò che abbiamo ereditato da don Oreste Benzi, il nostro fondatore, è il fiuto che ci fa capire dov’è che si leva il grido dei poveri, nonché la capacità di saperlo ascoltare stando vicino a chi soffre e vivendoci accanto. Ma la nostra attività consiste anche nel cercare di rimuovere le cause di ingiustizia: tant'è che ci battiamo per proporre nei Paesi in cui operiamo delle leggi rispettose della dignità umana, leggi che promuovano dunque la vita, la famiglia, il lavoro per tutti, l’integrazione.

Dalla morte di don Oreste, dieci anni fa, la società è mutata, si è globalizzata offrendo opportunità ma anche ampliando i divari sociali. Se è vero che si sono moltiplicate le occasioni di comunicazione e di dialogo, è altrettanto vero che questa schizofrenia di informazioni rischia di far rimanere il confronto a livello superficiale, evitando così il necessario approfondimento dei problemi. E poi c’è il dramma dei poveri i quali, almeno nelle nostre società, sono persino aumentati. Il mondo va troppo veloce, forse è il caso di rallentare per tenere il passo degli ultimi, per distribuire le risorse affinché ci sia il necessario per tutti.

La società dunque è cambiata in cinquant’anni. E con lei sono cambiate anche le sfide che abbiamo di fronte. In questo periodo storico riteniamo fondamentale difendere il diritto alla vita, soprattutto quello delle creature più indifese. Si colloca in questo senso la scelta di aumentare la nostra presenza nel Nord Europa, in Paesi dove, ad esempio, ci sono leggi che prevedono di abortire i bambini down riconosciuti con una diagnosi prenatale perché ritenuti solo un costo sociale. C’è poi bisogno, in società in cui nascono sempre meno figli, di riaffermare il valore delle famiglie numerose, della complementarietà tra giovani ed anziani, la quale rappresenta un modello per la società. Oggi a Rimini, dove celebriamo questo anniversario, avremo ospite Sergio Mattarella. Siamo onorati di averlo con noi, è la prima volta che un presidente della Repubblica viene a far visita alle nostre comunità. È un momento di festa ed è occasione per ringraziarlo del lavoro che sta svolgendo come capo dello Stato.

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Stefano Cucchi
INCHIESTA

Caso Cucchi, 8 carabinieri a processo per depistaggio

Il Gup ha fissato per il prossimo 12 novembre la prima udienza
Paolo Borsellino
ANTIMAFIA

Borsellino, l'audio inedito: "Libero di essere ucciso la sera"

Desecretati file fino al 2001. L'amarezza del magistrato alla vigilia del maxi-processo: "Auto blindata solo la...
Il Palazzo del Viminale
CENSIMENTO

Dal Viminale la circolare sugli insediamenti rom

Pubblicato il testo mandato ai prefetti, fra due settimane il vertice sulla situazione
Il Teatro Marcello
ROMA

Riapre il percorso pedonale del Teatro di Marcello

L'intervento di messa in sicurezza è stato promosso da Roma Capitale
PIEMONTE

Torino, sequestrati 2,6 milioni di giocattoli pericolosi

L'indagine ha evitato l'ingresso nel mercato dei beni dannosi per i bambini
ESCLUSIVA

Salvini: "Sradicheremo i clan e la mentalità mafiosa"

Il Ministro dell'Interno risponde con una lettera a In Terris all'appello di Borrometi sul caso Vittoria e assicura:...
Martello
COCCAGLIO | BRESCIA

Tenta di uccidere a martellate moglie e figlia

L'uomo, un 59enne, è stato bloccato e arrestato dai Carabinieri
Ponte Morandi a Genova
GENOVA

Ponte Morandi: "Problemi di sicurezza già da 10 anni"

Lo rivela il rapporto commissionato da Atlantia riportato dal "Financial Times"
Anziano in cerca di cibo tra i rifiuti
NUOVE POVERTÀ

Coldiretti: "Anche in Italia si soffre la fame"

"Quasi 3 milioni di persone costrette a chiedere aiuto per il cibo da mangiare"
Tempio indonesiano
INDONESIA

Terremoto a Bali: danni al tempio indù

Non è stato diramato alcun allarme tsunami
Truffa online
CREMONA

Migliaia di truffati online: 4 arresti

Le fiamme gialle hanno sequestrato beni per 1,5 milioni di euro
Il santuario di Fonti
BASILICATA

Passeggiata e concerto mariano nel pellegrinaggio a Fonti

Evento organizzato dall'arcidiocesi Matera-Irsina per il prossimo 20 luglio