LUNEDÌ 04 GENNAIO 2016, 000:02, IN TERRIS

LA POLITICA IN RETE

AUTORE OSPITE
LA POLITICA IN RETE
LA POLITICA IN RETE
5000 milioni di miliardi. E' all'incirca il numero di bit di informazioni prodotte nel mondo nel 2015, in un solo giorno. Più o meno quanto tutti gli oggetti stellari catalogati dagli scienziati dopo il lancio in orbita del telescopio Hubble, nel 1990. E' il patrimonio di conoscenza dell'uomo al tempo della rivoluzione digitale, comunemente definito come Big Data. Una specie di Biblioteca di Alessandria del Terzo Millennio. Per dare un ordine di grandezza più comprensibile, se archiviassimo questa quantità di dati su dvd impilandoli l'uno sull'altro, copriremmo la distanza tra la Terra e la Luna per cinque volte, andata e ritorno. E il numero dei dvd è ovviamente aumentato tra il giorno in cui questo libro è stato scritto e quello in cui chi lo ha acquistato lo sta leggendo.

Quanto discorsi del genere siano utili lo si intuisce solo approfondendo l'impatto dei Big Data e, più in generale, della rivoluzione tecnologica e di Internet su ogni aspetto, delle nostre vite. Politica compresa. Anzi politica in primo luogo.

Il pensiero va subito al nesso con i flussi editoriali. Ci sono analisi ben congegnate che dimostrano una corrispondenza diretta tra la quantità (e la qualità) delle conversazioni in Rete e i risultati del voto delle elezioni politiche italiane del 2013. Non è un caso, per inciso, che gli unici sondaggi in grado di cogliere l'exploit del Movimento 5 Stelle siano stati proprio quelli più attenti agli orientamenti degli utenti del web.

Del resto, di come Internet sempre più condizioni la politica si discute da tempo. Lo studio della campagna di Obama del 2008, la segmentazione sempre più raffinata dell'elettorato, la diversificazione del messaggio e del linguaggio e altro ancora: più si approfondisce il tema, più si enfatizza il potenziale insito nel dato - o meglio, nell'accesso al dato - sui processi di costruzioni del consenso politico. E' un fenomeno cruciale e destinato ad accentuarsi ancora di più in futuro.

Tratto da "Andare insieme, andare lontano"
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Dia
CAMORRA

Arrestate quattro donne nel napoletano

L'indizio nei loro confronti è di delitto di ricettazione aggravata
Donna abusata

Stupri: chi non condanna è complice

Un nuovo efferato stupro ai danni di una donna italiana. Legata con filo telefonico, è stata violentata ad Asti...
Rex Tillerson
CRISI COREANA

Tillerson apre a Pyongyang

Il segretario di Stato: "Disponibili a colloqui ma serve un periodo di tranquillità"
IMPRESA SFIORATA

Pordenone eroico: all'Inter servono i rigori

Nerazzurri bloccati sullo 0-0 ma ai quarti dopo i penalty. Gli ospiti di Serie C colpiscono anche un palo
Masiello esulta dopo il gol-vittoria
CALCIO | SERIE A

Genoa, Marassi stregato: l'Atalanta passa 1-2

Ilicic e Masiello ribaltano Bertolacci. Altro k.o. interno per il Grifone, il primo per Ballardini.
Corte costituzionale
LEGGE ELETTORALE

Rosatellum, la Corte costituzionale boccia i ricorsi

Palazzo della Consulta giudica "inammissibili i conflitti di attribuzione tra poteri dello Stato
Ryanair
LA MOBILITAZIONE

Ryanair, altolà ai dipendenti: "Sanzioni se scioperate"

Lettera del capo del personale ai piloti italiani: "Attenetevi ai turni previsti"
Akayed Ullah
ATTACCO A NEW YORK

Ullah incriminato per terrorismo

L'uomo navigava spesso su siti jihadisti. Prima di colpire aveva scritto: "Trump hai fallito"