MARTEDÌ 06 GIUGNO 2017, 000:02, IN TERRIS

La mamma meglio di un manager

PAOLO RAMONDA
La mamma meglio di un manager
La mamma meglio di un manager
Leggo sul quotidiano La Repubblica un interessante articolo che convalida una proposta da noi avanzata qualche tempo fa. "Il lavoro della mamma? Vale uno stipendio da manager. Quello più bello del mondo ma anche il più faticoso – si legge –. Già perché una sola mamma fa ogni giorno il lavoro di un nutrito team di professionisti e se l’impiego della maternità a tempo pieno, senza ferie né straordinari, dovesse essere quantificato in termini economici, una mamma guadagnerebbe come un manager di buon livello. Si raggiungerebbero 3.045 euro mensili. Perché la mamma fa l’autista privato dei suoi figli, lava e veste i bambini come un’esperta dei servizi della prima infanzia, diventa chef a domicilio, fa la lavanderia e la stireria, fa fare i compiti ai figli, diventa colf, psicologo, consulente scolastico, personal trainer, parrucchiera a domicilio. Se si fermasse la mamma servirebbero otto persone per fare il suo lavoro".

Come Comunità Papa Giovanni XXIII proponemmo di dare uno stipendio alle mamme fino al terzo anno di vita del bambino. Avevamo anche detto che una politica lungimirante, per il bene del Paese, doveva prevedere un forte sostegno alla maternità e alla famiglia come si sta facendo da tempo in Francia e in Germania, nazioni che hanno ormai un tasso di natalità quasi doppio rispetto a quello dell’Italia.

È ora che nei programmi politici delle prossime elezioni venga data priorità assoluta a questa scelta che rimane la vera soluzione alla radice della complessa crisi economica e finanziaria. Investire sulla vita, per un futuro giovane del Paese, con risorse che nascono da scelte coraggiose. Vogliamo azzardare un'altra proposta perché l'Italia e la vecchia Europa. 

Vogliamo azzardare un'altra proposta perché l'Italia e l'Europa risorgano. Una proposta laica, comprensibile da tutti. Che i circa centomila bambini che non possono nascere a causa della scelta dell’interruzione volontaria della gravidanza possano venire al mondo e dare così un saldo attivo tra i nati e i decessi in un anno. È bene sapere che in Italia, così come in altri Paesi del mondo, è possibile partorire in anonimato. La nostra legge (art. 30, comma 2, DPR 396/00) assicura, infatti, piena assistenza alle partorienti, dando a queste la possibilità di lasciare il neonato in ospedale nel più totale anonimato e con la certezza che sarà al sicuro finché troverà una famiglia. Così facendo si salverebbero e non si ucciderebbero i bambini, centomila famiglie potrebbero adottare un bambino e il paese avrebbe in un decennio una rinascita reale, civile e anche spirituale. Speriamo di non dover aspettare altri tre anni per avere conferma della bontà di questa proposta.

Tratto da "Sempre"
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
EUROPA LEAGUE

Atalanta e Milan, cinquine per i sedicesimi

Orobici e milanesi, con un 5-1, passano il turno con una giornata di aniticipo. Pari della Lazio
Robinho
VIOLENZA SESSUALE

Robinho condannato a nove anni

L'attaccante dell'Atletico Mineiro, ex Milan, avrebbe praticato una violenza di gruppo nel 2013
Una foto d'archivio di Pietro Orlandi con il manifesto che ricorda la sorella Emanuela
GIALLO IRRISOLTO

Caso Orlandi, presentata denuncia in Vaticano

L'avvocato Sgrò: "Emersi nuovi dati, speriamo che la Gendarmeria indaghi"
Il premier Gentiloni e il ministro dell'Economia Padoan
ETÀ PENSIONABILE

Nel 2019, stop all'aumento a 67 anni per 14.600

Presentato l'emendamento del Governo: aumentano a 15 i lavori gravosi
Il Sostituto della Segreteria di Stato mons. Angelo Becciu
MALESIA

Inaugurata la Nunziatura "green"

Il sostituto mons. Becciu ricorda la libertà religiosa sancita dalla Costituzione
L'Ara San Juan (repertorio)
SOTTOMARINO DISPERSO

Esplosione a bordo dell'Ara San Juan

Chiarita la natura dell'anomalia acustica percepita prima dell'ultimo contatto
TRAGEDIA DEL RIGOPIANO

Altre 23 informazioni di garanzia per il disastro

A spedirle la Procura di Pescara: la valanga aveva provocato 29 vittime
Papa Francesco riceve in udienze le famiglie francescane in Vaticano
VATICANO

La peggiore delle mondanità secondo Bergoglio

Il Pontefice riceve in udienza il Primo e Terz’Ordine regolare francescano