GIOVEDÌ 05 SETTEMBRE 2019, 00:02, IN TERRIS

L'avanzata inesorabile dell'uomo-cerniera

MARCO FRITTELLA
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Giuseppe Conte
Giuseppe Conte
I

l governo è fatto e naturalmente va rispettata la tradizione di chiedersi quanto durerà. La domanda è più che legittima anche se potrebbe essere considerata prematura dal momento che Giuseppe Conte e i suoi ministri giureranno solo giovedì e che riceveranno la fiducia del Parlamento a partire da lunedì. Però va posta, e per una serie di ragioni non secondarie.

Innanzitutto per come siamo arrivati a questa crisi e a questo esito. L’iniziativa di Salvini di far saltare il governo giallo-verde per ottenere le elezioni e raccogliere una messe di voti così abbondante da consentire alla Lega di governare da sola o quasi, è stata bruscamente fermata. Quando Salvini ha chiesto “pieni poteri” si è creata contro di lui una conventio ad escludendum che ha saldato degli arcinemici come i democratici e i grillini. Il cui dialogo è stato apertamente sostenuto dai mercati finanziari e dai partner europei (persino da Trump) oltre che da molti altri poteri. L’imperativo era impedire la vittoria leghista nelle urne e di conseguenza la possibilità per Salvini di decidere nel 2022 il nome del successore di Mattarella.

Sono stati Renzi da una parte e Grillo dall’altra a saldare questa alleanza e si sono portati dietro tutti gli altri, volenti o nolenti. Il Pd ufficialmente si era già schierato all’unanimità per le elezioni anticipate quando Renzi si è alzato in aula al Senato e ha stupito tutti proponendo, proprio lui, un governo di salute pubblica. Poi lo ha seguito Prodi. E infine Grillo ha capito che quella era la strada che avrebbe evitato al M5S una sconfitta elettorale quale era stata preannunciata solo pochi mesi fa alle europee, alle regionali e alle amministrative. Le resistenza di Zingaretti si è rapidamente tramutata nella decisione di cavalcare l’iniziativa di Renzi mentre Di Maio ha frenato di più, praticamente fino all’ultimo. Ma poi ha dovuto cedere all’irresistibile avanzata dall’uomo-cerniera, di colui che – come ha scritto il New York Times - da “irrilevante” è diventato “indispensabile” per qualunque soluzione: Giuseppe Conte è ora il nuovo astro che brilla nel cielo pentastellato.

Ora, come dicevamo più sopra, si tratta di capire quanto durerà il governo Conte-bis. Le divaricazioni programmatiche tra Pd e M5s sono molto forti e sono state tenute a bada in questi giorni di trattative, ma prima o poi riemergeranno. Insieme al fatto che democratici e grillini si sono combattuti sanguinosamente per anni ed è troppo pretendere che ora vadano lietamente a braccetto. Lo verificheremo subito: c’è da fare in fretta una manovra economica né facile né foriera di consensi elettorali, e vedremo se l’equilibrio giallo-rosso resisterà alla prova. Probabilmente sì. E’ ragionevole però che Salvini al contrario speri che quelle contraddizioni riemergano fragorosamente per arrivare prima o poi alle sudate elezioni. La Lega è tuttora il primo partito nei consensi (anche se ha subito una flessione significativa a causa della crisi) e la circostanza non potrà essere dimenticata dai numerosi avversari di Matteo Salvini.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
ARTE

Ritratto di signora di Klimt è autentico

La conferma dell'autenticità del quadro arriva dai periti a poche settimane dal ritrovamento nello stesso luogo dove...
Deborah Dugan
MUSICA

Caos Grammy: silurata la prima presidente donna

A pochi mesi dalla sua nomina, Deborah Dugan è stata rimossa dal suo incarico e c'è chi parla di un vero e...
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Tribunale di Milano
IL CASO

Condannato per l'omicidio del suocero: “Abusava di mia figlia”

A quasi un anno dal fatto, arriva la sentenza di condanna: 20 anni a chi ha sparato, 18 al complice
GERUSALEMME

Tensione sulla Spianata delle Moschee

I fedeli islamici hanno protestato in "difesa della moschea di al-Aqsa"
Il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov
MOSCA

Lavrov: "Non è l'Italia ad aver fatto errori nella crisi libica"

Il ministro degli Esteri russo incontrerà di Maio a Berlino il prossimo 19 gennaio
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza
L'epicentro del sisma
CALABRIA

Albi trema: terremoto 4.0 vicino Catanzaro

Due scosse nella notte anche in Sicilia, tra Enna e Messina
La firma dell'accordo commerciale Usa-Cina

Il costo dell'irrilevanza

Dopo fulmini e tuoni durati mesi e mesi, ecco che arriva l’intesa commerciale tra Cina ed Usa. Lo hanno siglato...
Il premier Conte e il presidente algerino Tebboune
NORD AFRICA

Conte ad Algeri, sforzi congiunti per la stabilità libica

Il premier fa visita a Tebboune: "E' il momento del dialogo e del confronto"
Un momento della manifestazione

Si può credere in una Foggia diversa

Dobbiamo diventare portavoce attivi dei bisogni del territorio. Ce lo impongono il momento e le emergenze di una...