MERCOLEDÌ 18 OTTOBRE 2017, 17:56, IN TERRIS

In arrivo il nuovo patto scuola-famiglia

MARIA GRAZIA COLOMBO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Maria Grazia Colombo
Maria Grazia Colombo

Il Forum delle associazioni familiari sta portando avanti un lavoro serio nel mondo della scuola, al servizio di tutti, nell’ambito di un’esperienza istituzionale a vari livelli. In questo quadro è in corso al Miur una rivisitazione del cosiddetto Patto di corresponsabilità che vedrà la luce alla fine di novembre. Non si tratta di una novità assoluta: il patto esiste da 10 anni. Ma ne viene completamente ribaltato lo spiritoperché finora aveva una veste per così dire sanzionatoria: i genitori sono chiamati in causa solo se accade qualcosa di negativo e devono risponderne. Il nuovo patto, invece, rappresenta qualcosa non di difensivo ma piuttosto di propositivo, che ricolloca nella giusta prospettiva la responsabilità educativa della famiglia. Vincola i genitori a collaborare con la scuola fin dall’inizio. Altra novità importante è che sarà in vigore non solo nella secondaria ma fin dalla primaria e diventa così centrale l’atto con cui i genitori iscrivono il figlio alla scuola.

Dunque non ci si inventa chissà cosa ma il decreto viene rivisto alla luce di una ripresa di consapevolezza da parte della scuola e da parte delle famiglie. Ci si rimette al tavolo, un’immagine che a me piace molto, insieme. Il genitore porta quelle che sono le richieste di condivisione educativa, la scuola risponde con delle proposte che verranno elaborate durante l’anno per diventare esperienza viva e vivace. Tutto questo avrà come punto di riferimento lo sguardo sullo studente che vedrà, pur nella sua crescente autonomia, la collaborazione che si instaura tra famiglia e scuola e questo non può che essere positivo.

Nei prossimi giorni, forse già la prossima settimana, sono attese anche le novità sullelinee guida previste dal comma 16 della legge 107, quello sull’identità di genere e la discriminazione, uno dei punti critici della legge sulla “buona scuola”. E’ stato fatto un grosso lavoro di una commissione di esperti, l’esito verrà riproposto e qualche risultato positivo dovrebbe arrivare. Questi due aspetti sono strettamente collegati, frutto del desiderio di rimettere al centro il primato educativo dei genitori, spingendo e provocando anche una loro partecipazione e una presenza reale. Perché non bastano leggi e circolari. Il punto è tradurle in realtà concrete non solo da parte di dirigenti e docenti ma anche delle famiglie. E’ questo il senso dell’iniziativa “Immischiati” che il Forum sta portando avanti in tutta Italia per un’opera di sensibilizzazione, di lavoro nelle scuole molto semplice ma che crei vere occasioni di incontro e di collaborazione.

Vicepresidente del Forum delle famiglie

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'eruzione sulla White Island in Nuova Zelanda
NUOVA ZELANDA

Eruzione sulla White Island, aperta un'inchiesta sulla morte dei turisti

La strage di turisti si è verificata a causa dell'eruzione del vulcano Whaakari
IL PUNTO

Il dibattito sulla legge di bilancio e Mes

Tempi stretti per l'approvazione della manovra. Domani voto sul fondo salva Stati
I leader al tavolo delle trattative
IL VERTICE

Zelenskij-Putin, prove di disgelo sul Donbass

I due leader si incontrano a Parigi: promesso il rilascio dei prigionieri e la smobilitazione entro marzo 2020
Un frame del video dell'opera di Banksy postato sui social
STREET ART

Il commovente murales natalizio di Banksy in un video virale

Al centro dell'opera i senzatetto soli durante le festività
Antonio Salieri e Wolfgang Amadeus Mozart (Foto di scena)
TEATRO

Amadeus, il dramma dell'uomo contro il genio

In scena al Teatro della Pergola di Firenze, dal 10 al 15 dicembre, l'opera di Peter Shaffer sotto la regia di Andrej...
Giuseppe Conte e Luigi Di Maio
POLITICA

Governo, una verifica dopo la Manovra

Il premier Conte dà l'ok a un confronto in maggioranza a gennaio: "Serve un cronoprogramma fino al 2023"
ANNIVERSARIO

40 anni dalla missione di solidarietà nel Sud est asiatico

Nel 1979 l'Italia soccorse un migliaio di profughi vietnamiti che vagavano per il mare con mezzi di fortuna in una drammatica...
LA GEOPOLITICA DELLA TECNOLOGIA

Washington-Pechino, guerra commerciale sui pc

La Cina ha ordinato la rimozione delle apparecchiature e dei software stranieri entro il 2022
Abitazioni e strutture lesionate
SISMA E RICOSTRUZIONE

Ecco perché la terra può tremare ancora

Il sismologo Saccorotti: "Il governo scelga se investire un euro nella prevenzione o spenderne sette nella...
I talebani hanno da sempre rifiutato i negoziati con il governo afghano, che reputano un sodale degli Stati Uniti - Foto © Sorin Furcoi per Al Jazeera
AFGHANISTAN

Perché i dieci soldati morti indeboliscono i negoziati di pace

L'attacco rivendicato dai talebani a due giorni dai colloqui di Doha
A LEZIONE DI UMANITÀ

Nelle 42 scuole Penny Wirton per imparare l’integrazione

Un docente per ogni alunno. Come funziona l’insegnamento gratuito della lingua italiana agli immigrati
Un momento di un corteo di contestazione a Macron in Francia - Foto © Reuters
SCIOPERO GENERALE

Le pensioni bloccano la Francia

Lunedì nero nel Paese. I francesi chiedono un welfare più equo