LUNEDÌ 18 LUGLIO 2016, 000:02, IN TERRIS

Il tunnel dei migranti

AUTORE OSPITE
Il tunnel dei migranti
Il tunnel dei migranti
La Confederazione europea dei sindacati (Ces) chiede assistenza umanitaria e rispetto dei diritti per i rifugiati che continuano a riversarsi sul nostro continente in fuga da violenze, conflitti e disastri ambientali. Le richieste della Ces sono state presentate in una Conferenza che si è tenuta a Roma, presso il Centro Congressi di Palazzo Rospigliosi, con il sostegno e la partecipazione di Cgil Cisl e Uil.

Nel corso dei lavori ha invitato l'Unione Europea e i singoli governi nazionali a porre fine a tutte le misure che mettono in pericolo la dignità umana, a fermare le condizioni disumane nei punti di accoglienza e la violazione dei diritti dei rifugiati, ad abbandonare l'accordo Ue- Turchia con un piano d'azione europeo, a riconoscere e difendere l'accordo di Schengen, a dimostrare la volontà politica di re-insediamento dei richiedenti asilo in Europa, a sostenere con più efficacia lo sviluppo dei paesi di origine dei rifugiati e una leadership dell'Ue nel ripristino della pace nelle zone di conflitto; a porre fine, inoltre, alle politiche di austerità che hanno reso le condizioni ancora più difficili nei paesi di arrivo e a prestare particolare attenzione alla condizione delle donne e dei minori sempre più numerosi tra i profughi.

Il riferimento alle donne e ai minori si è reso necessario a causa del crescente fenomeno della violenza nei loro confronti durante tutto il viaggio di fuga verso e attraverso l’Europa, come già evidenziato nel Rapporto delle Nazioni Unite del mese di gennaio, nei testi approvati dalla Commissione Europea nel mese di marzo e nei ripetuti allarmi di Amnesty International. Oltre l'80% dei rifugiati scappano da Paesi come la Siria, l'Iraq e l'Afghanistan. Circa il 40% sono donne e un terzo sono bambini.

La loro presenza richiede dunque monitoraggio e controllo lungo tutto il viaggio. Alcune donne hanno denunciato i rischi e i pericoli cui vanno incontro durante la traversata. Hanno raccontato il lunghissimo e difficile viaggio affermando di essere state minacciate e di aver subito violenza fisica, sfruttamento economico, molestie e di essere state costrette ad avere rapporti sessuali con i trafficanti, col personale di sicurezza o con altri rifugiati, anche all'interno del territorio europeo. Una sofferenza infinita, insomma, su cui bisogna agire con fermezza e rapidità affinché la fuga per la salvezza non si trasformi in una “trappola”, dalle violenze nei loro paesi – come quella delle 19 donne yazide in Iraq, bruciate vive, senza troppi clamori da parte della comunità internazionale e dei media, per essersi rifiutate di diventare schiave dei terroristi – non si passi agli abusi nei territori di transito.

La costruzione di muri e la chiusura delle frontiere, inoltre, non fanno che aumentare le difficoltà favorendo gli assembramenti e le situazioni di convivenza promiscua senza alcun controllo e a rischio quindi di violenze di ogni tipo. Sappiamo che le donne, le ragazze, i minori non accompagnati, le persone con disabilità, donne e uomini anziani, sono tra le persone maggiormente esposte a questi rischi e che pertanto richiedono interventi ed azioni adeguate per la tutela della loro integrità fisica e per il rispetto della loro dignità di esseri umani. Anche noi donne della Cisl, ci uniamo all’appello della Ces auspicando un intervento deciso dell’Europa, in stretto raccordo con i singoli stati membri, per garantire ai rifugiati, in particolare alle categorie più vulnerabili come le donne e i minori, quella sicurezza e quella serenità ormai da tempo perdute e per contrastare il traffico di esseri umani.

"L'Europa è la patria dei diritti umani” – ha affermato Papa Francesco durante la sua visita a Lesbo – “e chiunque metta piede in terra europea dovrebbe poterlo sperimentare, così si renderà più consapevole di doverli a sua volta rispettare e difendere. Purtroppo alcuni, tra cui molti bambini, non sono riusciti nemmeno ad arrivare: hanno perso la vita in mare, vittime di viaggi disumani e sottoposti alle angherie di vili aguzzini".
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Michele Gesualdi
FIRENZE

E' morto Michele Gesualdi, l'allievo di don Milani

Ex presidente della Provincia di Firenze, è stato un sostenitore della legge sul biotestamento. Aveva 74 anni
MILANO | INCIDENTE SUL LAVORO

Morto anche il quarto operaio intossicato

L'uomo, operaio della "Lamina", era ricoverato presso il "San Raffaele". Nella tragedia morto anche suo...
I danni causati dalla tempesta Friederike
MALTEMPO IN NORD EUROPA

Otto vittime
tra Olanda, Belgio
e Germania

Centinaia di migliaia di persone, dal Regno Unito alla Romania, sono senza elettricità
INFLUENZA

Mai così tanti casi dal 2004. A letto 4 milioni di italiani

La fascia di età più colpita dal virus influenzale è quella dei bambini al di sotto dei cinque anni
Luca Lecci
INFORTUNI SUL LAVORO

Diciannovenne stritolato dal tornio

L'incidente sotto gli occhi del padre. "Lamina": morte cerebrale per il quarto operaio
Scontri a Jenin
CISGIORDANIA

Scontri a Jenin: ucciso palestinese, feriti 2 israeliani

Hamas: "E' morto un martire delle Brigate Ezzedin al-Qassam"
INPS

Nel 2017 cassa integrazione in calo del 39,3%

A novembre 209.325 domande di disoccupazione
Il sarcofago di Larthia Seianti. Firenze, Museo Archeologico Nazionale
FIRENZE

Gli Uffizi sosterranno il Museo Archeologico

La Galleria cederà il 2,5% degli incassi annui dei biglietti
L'operazione China Truck della Polizia di Stato
MAFIA

Sgominata banda che controllava il Made in China in Europa

Vasta operazione della Polizia di Stato in diverse province italiane. 33 arrestati
Il premier Paolo Gentiloni
PAOLO GENTILONI

"Non è tempo di scardinare i pilastri del sistema su fisco e pensioni"

Lo ha detto il premier intervenendo all'inaugurazione dell'anno accademico della Luiss
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
HOTEL RIGOPIANO

Mattarella: "Profonda ferita per il Paese intero"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione dell'anniversario della tragedia di Farindola
 Act-Clj0102-4915
TELESCOPIO HUBBLE

Ecco El Gordo: l'ammasso più grande dell'universo

Un gigante da 3 milioni di miliardi di masse solari