MERCOLEDÌ 19 DICEMBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

Il lato oscuro del potere

CATERINA MAZZITELLI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Una rappresentazione del potere
Una rappresentazione del potere
E

sistono ambienti altamente negativi, pieni di pulsioni purulente. Da dove provengono? Dall'essere umano. Si deve amare comunque. Anzi, più è immerso in questo contesto, più l'uomo va compianto e aiutato.

Di che si tratta? Di norma di ambienti in cui è esercitato il potere. Le cattive abitudini prevalgono ma sono ben celate. Si leggono nel fondo degli occhi o in gesti impercettibili; talvolta espressioni delle labbra e del viso rivelano molto più che parole vane e inutili, falsamente rassicuranti. Ciò che rivela maggiormente l'essenza della persona sono i lampi negli occhi. Di norma si tratta di lampi di paura: una paura sorda, che prende alla gola chi è in difetto. Sono gli scherzi che gioca la coscienza. Questo ha una connotazione positiva: la coscienza ancora si fa sentire, è ancora presente, invoca aiuto.

Proprio così: talvolta, anche inconsciamente, l'individuo richiama l'attenzione di chi ritiene, nell'immediato, possa dargli un valido ausilio. A volte si tratta di piccole provocazioni, finalizzate a destare l'interesse dell'altro. In questo caso, l'altro, qualunque sia la sua condizione, riveste il ruolo dell'adulto soccorritore. Non è una funzione semplice. Tutt'altro. Comporta rischi di ogni genere, prime fra tutti ferite interiori, acute, ma superabili. Non bisogna negarsi. Chi segue questa regola si chiude in un mondo tutto proprio, intriso di viltà. Si tratta di egoismi individualizzati che denotano ipocrisia e fariseismo. Occorre donarsi, senza distruggersi, resistendo agli inevitabili scossoni e contraccolpi.

Gli effetti devastanti dell'ambiente di potere sono da individuarsi innanzitutto nella confusione morale, che , a sua volta, va distinta dagli effetti confusori, sapientemente orchestrati da chi tesse sottili trame e inganni, volti al raggiungimento di mete transitorie ovvero finalizzati all'annientamento delle vittime predestinate.

La confusione morale determina il venir meno degli imperativi categorici dettati dall'etica comune, tanto più da quella religiosa. Tutto è consentito. Il fine, qualunque esso sia, impone il ricorso a mezzi di qualsiasi tipo. Se poi tali modalità involgono l'intero sistema, il circolo è vizioso. I soggetti coinvolti sono avvinghiati l'uno all'altro. I sentimenti negativi reciproci non bastano a liberarli da questa sorta di giogo: si creano così complicità, che si alternano a tradimenti, salvo poi ricostituire alleanze contro il malcapitato ,estraneo in tutto e per tutto, al circolo che tiene uniti gli interlocutori. Cosa fare? Semplice. Occorre non cadere nella rete, mantenendo una spiritualità forte, costantemente coltivata nel tempo.

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'eruzione sulla White Island in Nuova Zelanda
NUOVA ZELANDA

Eruzione sulla White Island, aperta un'inchiesta sulla morte dei turisti

La strage di turisti si è verificata a causa dell'eruzione del vulcano Whaakari
IL PUNTO

Il dibattito sulla legge di bilancio e Mes

Tempi stretti per l'approvazione della manovra. Domani voto sul fondo salva Stati
I leader al tavolo delle trattative
IL VERTICE

Zelenskij-Putin, prove di disgelo sul Donbass

I due leader si incontrano a Parigi: promesso il rilascio dei prigionieri e la smobilitazione entro marzo 2020
Un frame del video dell'opera di Banksy postato sui social
STREET ART

Il commovente murales natalizio di Banksy in un video virale

Al centro dell'opera i senzatetto soli durante le festività
Antonio Salieri e Wolfgang Amadeus Mozart (Foto di scena)
TEATRO

Amadeus, il dramma dell'uomo contro il genio

In scena al Teatro della Pergola di Firenze, dal 10 al 15 dicembre, l'opera di Peter Shaffer sotto la regia di Andrej...
Giuseppe Conte e Luigi Di Maio
POLITICA

Governo, una verifica dopo la Manovra

Il premier Conte dà l'ok a un confronto in maggioranza a gennaio: "Serve un cronoprogramma fino al 2023"
ANNIVERSARIO

40 anni dalla missione di solidarietà nel Sud est asiatico

Nel 1979 l'Italia soccorse un migliaio di profughi vietnamiti che vagavano per il mare con mezzi di fortuna in una drammatica...
LA GEOPOLITICA DELLA TECNOLOGIA

Washington-Pechino, guerra commerciale sui pc

La Cina ha ordinato la rimozione delle apparecchiature e dei software stranieri entro il 2022
Abitazioni e strutture lesionate
SISMA E RICOSTRUZIONE

Ecco perché la terra può tremare ancora

Il sismologo Saccorotti: "Il governo scelga se investire un euro nella prevenzione o spenderne sette nella...
I talebani hanno da sempre rifiutato i negoziati con il governo afghano, che reputano un sodale degli Stati Uniti - Foto © Sorin Furcoi per Al Jazeera
AFGHANISTAN

Perché i dieci soldati morti indeboliscono i negoziati di pace

L'attacco rivendicato dai talebani a due giorni dai colloqui di Doha
A LEZIONE DI UMANITÀ

Nelle 42 scuole Penny Wirton per imparare l’integrazione

Un docente per ogni alunno. Come funziona l’insegnamento gratuito della lingua italiana agli immigrati
Un momento di un corteo di contestazione a Macron in Francia - Foto © Reuters
SCIOPERO GENERALE

Le pensioni bloccano la Francia

Lunedì nero nel Paese. I francesi chiedono un welfare più equo