Giornata dei Diritti dei Consumatori: come difendersi dalle truffe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:02

Il 15 Marzo ricorre la Giornata mondiale dei Consumatori, una giornata molto importante e che vale la pena di ricordare. Anche se bisognerebbe ricordare tutti i giorni che ci son diritti dei cittadini che vanno assolutamente rispettati. Questo soprattutto perché registriamo tanti raggiri e truffe nei loro confronti.

Il fatto fa più soffrire quando questi avvengono verso le persone anziane e sole, che vengono coinvolti in raggiri telefonici o per il passaggio di contratto tra gestori di diversi servizi; oppure approfittando della loro buona fede con l’attivazione di contratti mai richiesti. Spesso gli anziani vengono raggirati in casa propria direttamente.  Si deve sapere che tutti i giorni bisogna stare molto attenti, che i diritti dei consumatori sono fondamentali e non possono essere toccati. Diritti come il diritto alla trasparenza dei contratti, o ad esempio il diritto di poter avere un’assistenza sanitaria adeguata per i cittadini (pensando anche a quello che sta succedendo nel nostro Paese). 

Bisogna sapere che ci sono dei diritti sono assolutamente calpestati e bisognerebbe che ciò non avvenisse. Per questo ci sono le associazioni dei consumatori, che possono dare una mano quando capita ai cittadini qualcosa di così negativo.

Va detto che se i diritti dei consumatori venissero rispettati, sarebbe buono anche per la salute dell’economia. Quando le aziende e i gestori dei servizi si comportano bene perché ci sono il controllo e le verifiche, l’attenzione dei cittadini e delle loro associazioni dei consumatori è chiaro che tutta l’economia ne comporta vantaggi. Perché c’è una maggiore competitività tra i gestori di servizi e questo può comportare sicuramente un vantaggio per l’intera economia.

Le truffe, i raggiri e gli  imbrogli non solo comportano disagi ai cittadini, ma comportano che nella stessa economia ci sia una competitività fuori luogo, troppo forzata, che è negativa per tutto il sistema.

Come detto sopra, uno dei principali diritti dei consumatori è quello alla trasparenza che non sempre viene applicato. Parlando di i raggiri, questi avvengono specialmente quando vengono date poche o nulle informazioni rispetto ai propri diritti, e ne sono vittima soprattutto le persone anziane. Queste o non riescono a leggere attentamente i vari contratti, o le clausole importanti vengono messe da parte e non viene fatta chiarezza sui reali contenuti e sulle ricadute che possono avere nei contratti stipulati. 

Noi consigliamo sempre ai cittadini di stare molto attenti quando si siglano contratti di ogni tipo e sarebbe più opportuno, prima di firmare, portarli a casa e farli vedere a un parente. Se si tratta poi di questioni rilevanti, come prestiti o mutui, suggeriamo di fare anche una verifica o un controllo da parte di chi se ne niente. Mai fidarsi troppo delle cose che altri dicono, fidarsi solo laddove i gestori dei servizi sono in buona fede. Ma la buona fede non c’è sempre e bisogna leggere non una, ma due volte i contratti che si siglano e verificare tutte le condizioni.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.