GIOVEDÌ 13 GIUGNO 2019, 00:02, IN TERRIS

Germania, se il gigante rallenta...

LEONARDO BECCHETTI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
F

itch taglia il rating di Deutsche Bank in ragione delle continue difficoltà dell'istituto tedesco e dei "limitati progressi nel migliorare la propria profittabilità e nello stabilizzare il modello di business". Una situazione che potrebbe farci tornare alla memoria l'ultima crisi finanziaria globale del 2008. Non dobbiamo dimenticare che è esplosa per colpa di un uso dei derivati non corretto. E il problema delle Deutsche Bank sta proprio nell'opacità di bilancio rispetto al valore di mercato dei prodotti derivati. Il timore è che, trattandosi di una grande organizzazione - quelle di questo tipo sono chiamate organizzazioni sistemiche - un suo fallimento o crisi, come accaduto per Lehamann Brothers, possa portare dissesto anche nelle altre realtà ad con cui ha rapporti. 

Dopo la crisi del 2008, i principali istituti bancari, qualche piccolo intervento lo hanno fatto. Le banche più grandi hanno aumentato i loro cuscinetti di liquidità, ma potrebbe non essere sufficiente. Il rischio è che non sia stato fatto abbastanza per quel che riguarda la trasparenza relativa all'uso e al valore dei derivati. 

Gli effetti di una crisi potrebbero essere differenti, a seconda della risposta che darebbero, in una circostanza simile, la politica monetaria e quella fiscale, quindi le bache centrali e i governi stessi. Viene da domandarsi se, memore degli insegnamenti passati, la Bce - Banca centrale europea - ha imparato la lezione e quindi reagirà in maniera tempestiva. Le crisi bruciano denaro e quindi c'è bisogno di una istituto bancario che ne crei di più di quanto accade normalmente. Quindi il Quantitative easing, ossia l'acquisto di titoli di stato e di altro tipo dalle banche per immettere nuovo denaro nell'economia. E' da questo che dipendono gli effetti della crisi: se c'è una reazione immediata gli effetti possono essere limitati, in caso contrario si potrebbe andare incontro a problemi seri. 

Il calo della produzione industriale in Germania è legato al fatto che il settore automobilistico tedesco è in ritardo nel rispondere alla sfida della mobilità sostenibile. Oggi vincono altri modelli, altre case automobilistiche che hanno compreso la necessità di transitare velocemente verso il motore ibrido. Questo a cascata produce effetti negativi sulla produzione. Dietro a un prodotto finito tedesco, c'è almeno un 30% di valore aggiunto Made in Italy. Sicuramente queste situazioni influenzano l'Italia, ma non si può sempre additare le varie situazioni internazionali per quel che sta accadendo nel nostro Paese. Le cause sono da riceercare anche nelle difficoltà della manovra economica del governo che avrebbe dovuto mantenere l'enfasi sugli investimenti delle imprese. 

 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
FIUMICINO

Arrestato il boss dei narcos Dottor Wagner

Socio di El Chapo, coordinava il trasferimento di stupefacenti dal Messico agli Stati Uniti
Metro della linea 2 allagata
CAMPANIA

Bomba d'acqua su Napoli: metro allagata

Problemi anche per chi viaggia in circumvesuviana
Campo rom
PISA

Matrimonio combinato e violenze sulle figlie: padre arrestato

Accusato di "costrizione o induzione al matrimonio", primo caso in Italia
Phoebe Waller Bridge
EMMY AWARD 2019

Emmy: trionfa Fleabag, al Trono di Spade 2 statuette

Tutti i premi più importanti della televisione consegnati nella notte del 22 settembre a Los Angeles
Il card. Angelo Bagnasco, arcivescovo di Genova e presidente del Ccee
GENOVA

Al via il percorso diocesano di formazione socio politica

Il 22 novembre interverranno il card. Bagnasco e David Sassoli, presidente del Parlamento europeo
Ocean Viking
MIGRANTI

L'Ocean Viking attraccherà a Messina

Ok del Viminale: i 182 a bordo toccheranno terra in Sicilia. Tutto pronto, intanto, per il summit a La Valletta
Gino Paoli
ARTISTA E POETA

Gino Paoli e un compleanno senza celebrazioni

L'autore di "Senza fine" e di "Sapore di sale" festeggia oggi 85 anni
Il cenno d'intesa fra Vettel e Leclerc all'arrivo del Gp di Singapore - Foto © Twitter
IL GP

Vettel-Leclerc: Singapore è rosso Ferrari

Straordinaria doppietta per il team di Maranello davanti a Verstappen ed Hamilton
La sacca dell'iniziativa
AMBIENTE

Legambiente: “Rifiuti e pregiudizi inquinano”

700 mila volontari a “Puliamo il mondo”: effetto Greta sull’eco-mobilitazione arrivata alla 27° edizione
L'epicentro del sisma
SISMA

Terremoto in provincia di Udine

Magnitudo 3.8 con epicentro a Tolmezzo, stamattina ha tremato il Centro Italia
Ospedali riuniti di Foggia
CERIGNOLA | FOGGIA

Picchiati da coetanei senza motivo: 2 ragazzi in ospedale

Un secondo agguato a Foggia nei confronti di altri due minorenni
Giuseppe Conte con Maurizio Landini
LECCE

Conte dalla Cgil: "Pugno duro
con chi evade"

Il premier chiude le Giornate del lavoro organizzate dalla sigla sindacale