SABATO 06 GIUGNO 2015, 000:10, IN TERRIS

Generazioni contro

AUTORE OSPITE
Generazioni contro
Generazioni contro
italo_dangeloCosa è cambiato in questi anni per far diventare la pensione dell'impiegato statale quasi un privilegio? Quando nel 1980 lasciai la professione forense per entrare nella Pubblica Amministrazione, lo stipendio del funzionario statale era ben magro e le responsabilità molto gravi sin dall'inizio. Oggi sono un pensionato, uno di quei "nuovi ricchi” che si sente quasi in colpa a riscuotere quella pensione che tanti altri colleghi non vedranno mai.

Ciò che sta succedendo nella nostra società in questo periodo storico, in maniera neanche nascosta, è la rinnovata distinzione tra classi: giovani e vecchi, privilegiati e non. E sta passando il concetto che i ragazzi siano più deboli al paragone degli “altri” - gli anziani - i fortunati .
Questo modo di vedere la vita falsa i rapporti. Il grande dono che ai giovani appartiene di diritto, che significa fantasia, inventiva, capacità di iniziativa, nel mondo attuale mal si coniuga con la preparazione, la professionalità, i sacrifici, la cultura.

Il giovane vuole tutto e subito. Ma non si muove per averlo, lo pretende dagli altri: dalla famiglia, dalla scuola, dallo Stato... Sicché l'anziano diventa ai suoi occhi una sorta di usurpatore che ha dilapidato il patrimonio della classe che avrebbe avuto il compito di sostituirlo, soprattutto a livello manageriale.

Non solo, ma sull'onda del pessimismo anche gli economisti e i filosofi, sui media, sollecitano i ragazzi addirittura a lasciare il Paese alla ricerca di migliori fortune. Così facendo stiamo correndo un grave rischio: la fuga delle nostre intelligenze migliori e soprattutto delle nostre vere ricchezze.

I manager - privati e statali - non debbono prepararsi per partire, semmai per restare. Abbiamo bisogno di professionisti che sappiano raccogliere le ben poche eredità lasciate dagli anziani, disposti ad impegnarsi in una politica sociale - quella che la dottrina della Chiesa definisce Bene Comune - che si fonda sopratutto sull'etica, sui valori.

Non dovrebbe essere favorita la lotta generazionale, peraltro in altri anni responsabile di violente proteste e derive pericolose. La giovinezza, se associata ad altri valori, è di per se stessa una grande, insostituibile ricchezza: d'altra parte "senectus ipse morbus " ovvero la vecchiaia di per sé è una malattia e collegata ad essa è la depressione. Il dover vivere a lungo è una sfida che i vecchi sono "costretti "ad accettare: non lasciate che alla vecchiaia e all'inevitabile depressione per i sogni perduti si associno altre forme di disagio come il rimorso o addirittura l'acidità mentale.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il premier Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Dublino e relocation scogli in discussione Ue"

Lo ha detto il premier italiano dal summit europeo di Bruxelles
L'esito del voto sul Biotestamento (Lapresse)

Congiura contro la vita

Il cupo sodalizio tra Pd e Movimento 5 stelle sul fine vita ha determinato al Senato della Repubblica...
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Nessun favoritismo, non mi dimetto"

Il sottosegretario ospite a 'Otto e mezzo'. Scontro con Travaglio: "Fossi stata uomo non mi avrebbe tratta...
Andrea La Rosa
ANDREA LA ROSA

Ex calciatore ucciso: fermati madre e figlio

Il corpo era nel bagagliaio dell’auto guidata da Antonietta Biancaniello
Maria Elena Boschi
BANCA ETRURIA

Boschi: "Mai mentito al Parlamento"

Presidente della Consob: "Parlai della questione con lei"
Le
F1

Niente più "ombrelline" sulla griglia di partenza

Chase Carey: "Una giusta decisione per il futuro dello sport è necessaria"
Ambulanza (repertorio)
FRANCIA

Treno travolge uno scuolabus: almeno 4 morti

Tragico incidente a Millas, vicino al confine con la Spagna. Due bambini tra le vittime
Il premier italiano, Paolo Gentiloni
MIGRANTI

Gentiloni: "Le quote obbligatorie sono il minimo sindacale”

Il Premier al termine del V4: "Serve più impegno da parte della Ue"