DOMENICA 21 LUGLIO 2019, 00:02, IN TERRIS

Le parole creano e distruggono

FRA EMILIANO ANTENUCCI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
N

ella vita bisogna fare un’esame di coscienza sulle parole che esprimiamo verso gli altri. Le parole
che diamo a chi ci circonda, a quelle che incontriamo, le parole che scriviamo sui social o sui
messaggi al cellulare. Ogni parola può essere una carezza o una pietra, una medicina o un veleno,
un sollievo o una spada. Ogni parola crea o distrugge, di questo è responsabile il nostro cuore.
Le parole possono curare o ferire, incoraggiare o offendere, sostenere o umiliare, dare consolazione
o sfiducia esistenziale, creare applausi o incitare pugni, donare la pace o creare l'odio. E'
fondamentale l'uso delle parole. Da come comunica una persona si può “ascoltare” i battiti del
proprio cuore e tutto quello che si porta dentro. E' vero che le parole ingannano e mascherano, ma
dobbiamo andare al di là di esse per scoprire il loro vero significato e da dove nascono. Tempo fa
una storiella zen mi colpi tanto su come la gente possa influenzare le scelte della vita.


La gara dei ranocchi

C’era una volta una gara... , una gara di ranocchi.L’obiettivo era arrivare in cima a una gran torre. Si radunò molta gente per vedere e fare il tifo per loro. Cominciò la gara. In realtà, la gente probabilmente non credeva possibile che i ranocchi raggiungessero la cima, e tutto quello che si ascoltava erano frasi tipo: "Che pena!!! Non ce la faranno mai! Sono così piccoli!!! E’ un’impresa impossibile!". I ranocchi, infatti, cominciarono a desistere, tranne uno che continuava a cercare di raggiungere la cima. La gente continuava: "Che pena !!! Non ce la faranno mai! Sono così piccoli!!! E’ un’impresa impossibile!!!” In effetti, i ranocchi si stavano dando per vinti, tranne il solito ranocchio testardo che continuava ad insistere. Alla fine, tutti desistettero tranne quel
ranocchio che, solo e con grande sforzo, raggiunse la cima. Gli altri volevano sapere come avesse fatto. Uno degli altri ranocchi si avvicinò per chiedergli come avesse fatto a concludere la prova. Fu così che scoprirono che... era sordo!.

In un carcere ho trovato un manifesto che riassume i dieci principi per una comunicazione sana e
pacifica. Ecco l'elenco:
Manifesto della comunicazione non ostile

  • 1. Virtuale è reale. Dico e scrivo in rete solo cose che ho il coraggio di dire di persona.
  • 2. Si è ciò che si comunica. Le parole che scelgo raccontano la persona che sono: mi rap-presentano.
  • 3. Le parole danno forma al pensiero. Mi prendo tutto il tempo necessario a esprimere al meglio quel che penso.
  • 4. Prima di parlare bisogna ascoltare. Nessuno ha sempre ragione, neanche io. Ascolto con onestà e apertura.
  • 5. Le parole sono un ponte. Scelgo le parole per comprendere, farmi capire, avvicinarmi agli altri.
  • 6. Le parole hanno conseguenze. So che ogni mia parola può avere conseguenze, piccole o grandi.
  • 7. Condividere è una responsabilità. Condivido testi e immagini solo dopo averli letti, valutati, com-presi.
  • 8. Le idee si possono discutere. Le persone si devono rispettare. Non trasformo chi sostiene opinioni che non condivido in un nemico da annientare.
  • 9. Gli insulti non sono argomenti. Non accetto insulti e aggressività, nemmeno a favore della mia tesi.
  • 10. Anche il silenzio comunica. Quando la scelta migliore è tacere, taccio.

Non conosco nulla al mondo che abbia tanto potere quanto la parola. A volte ne scrivo una, e la guardo, fino a quando non comincia a splendere. (Emily Dickinson).

O parole, quali crimini si commettono in vostro nome! (Eugène Ionesco). 

Le Parole distruggono e creano. Generano nuovi mondi, costruiscono muri o disegnano nuovi
orizzonti. Le parole aggiungono contorni ai pensieri e trasformano ciò’ che non c’è in un progetto
da realizzare.(Stephen Littleword). 

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento


Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Silvia Romano
IL CASO

Silvia Romano, gli sviluppi a un anno dal rapimento

Prime voci sulla giovane volontaria italiana che, secondo la Procura, sarebbe in mano a un gruppo di jihadisti somali
EDUCAZIONE

Scuola, riaprire il tavolo sul costo standard di sostenibilità

Il punto al convegno "Autonomia, parità e libertà di scelta educativa in Italia promosso da USMI E CISM
Palazzo Montecitorio
IL PUNTO

Politica

ad alta tensione

Il dossier ex Ilva, lo ius soli e gli emendamenti alla manovra. Il dibattito nella maggioranza, le critiche dell'opposizione
Il ponte crollato
FRANCIA

Crolla un ponte a nord di Tolosa: muore 15enne

Un camion e due auto sono precipitati nel fiume, nove i feriti
Area archeologica del Tempio di Apollo Aleo, a Crotone
CROTONE

Maxi retata contro i "tombaroli": 23 arresti e 80 indagati

Recuperati numerosi reperti archeologici per un valore di diversi milioni di euro
Forma di Parmigiano Reggiano
DAZI USA

Vendite in calo del 20% per il Made in Italy

Lo denuncia Coldiretti: "E' sempre più urgente l’attivazione di aiuti compensativi"
I soccorsi
CALIFORNIA | USA

Spara durante una festa in giardino: è strage

Almeno quattro morti e sei feriti a Fresno, sconosciuto movente e killer
Ambiente

L’ambiente

In un mondo come quello in cui viviamo è necessario che in ognuno di noi cresca l’attenzione sui problemi...
Dissesto idrogeologico
EMERGENZA MALTEMPO

Dissesto idrogeologico, giovedì in Consiglio dei ministri

132 frane, 125 alluvioni, sei erosioni costiere nel piano governativo di difesa del territorio
Cristiano Ronaldo
EURO 2020 | QUALIFICAZIONI

Ronaldo non si ferma: a un passo da quota 100

Con la rete al Lussemburgo il portoghese tocca 99 gol in nazionale. Il record assoluto di Ali Daei (109) è nel mirino
Gli stabilimenti ex Ilva
EX ILVA

ArcelorMittal, ultimatum delle aziende dell'indotto

Gli autotrasportatori mordono il freno e chiedono il saldo delle fatture. Boccia: "Senza scudo penale non si firma...
Emergenze a Venezia, Roma e Firenze
MALTEMPO

Da Venezia a Roma: piene, pioggia e vento sull'Italia

Acqua alta a 150 cm nella Serenissima, ora in discesa. A Firenze rischio piena dell'Arno, disagi a Roma e in Alto Adige