DOMENICA 02 LUGLIO 2017, 000:02, IN TERRIS

La teologia del fallimento

BERNARD SAWICKI
La teologia del fallimento
La teologia del fallimento
E' arrivato il momento di sviluppare una teologia del fallimento. Il vangelo di questa domenica usa parole tanto lontane dallo spirito dei nostri tempi: "Chi avrà tenuto per sé la propria vita, la perderà, e chi avrà perduto la propria vita per causa mia, la troverà (Mt 10,39). Chi è disposto oggi a perdere qualcosa? (Casomai sono tante le cose che ci vengono tolte... Tuttavia l’obiettivo è sempre più chiaro: tenere per sé, guadagnare, vincere. Niente di nuovo. Un meccanismo che deriva dalla logica di mercato, per la quale conta solo il guadagno mentre la perdita è vista come un segno di debolezza. Ciò ci rende frustrati e rassegnati.

Non tutti possono vincere. Anzi, chi ha più esperienza sa benissimo che spesso a trionfare non sono i migliori. Cosa fare allora? Lasciare spazio solo ai vincitori immeritevoli e rinunciare? Il vangelo di oggi cerca di risolvere proprio questo dilemma. Prima cosa: dobbiamo affidarci completamente a queste parole di vita. Seconda: dobbiamo sviluppare una teologia del fallimento, della perdita, per consentire di operare a questa misteriosa promessa di Gesù.

Spesso, quando non otteniamo ciò che vogliamo, ci rodiamo dentro. Riflettiamo sulle occasioni perse e speriamo di avere nuove chance. Ed è giusto. Ma non è forse più ragionevole sfruttare il vuoto lasciato dalla sconfitta? La tradizione monastica è ricca di storie di persone che consapevolmente decidevano di perdere la loro vita terrena per guadagnarsi quella eterna. E questo non era altro se non l'attuazione pratica del vangelo.

Pazienza, perseveranza e umiltà sono le dimensioni di questa opzione. Tutto ciò conduce alla visione reale della nostra posizione nel mondo. L'abate Pastor ha detto: "Prosternarsi davanti a Dio, non darsi alcuna importanza, mandare a spasso la propria volontà: ecco gli attrezzi con i quali l'anima può lavorare". E anche: "Non darti importanza ma legati a colui che si comporta bene". L'abate Evagrio disse: "Il principio della salvezza è condannare se stessi".

Parole che possono sembrarci esagerate. Ma che mostrano, in realtà, l'atteggiamento da adottare, l'unico in grado di portare pace nella nostra vita. All'inizio non sarà facile: sarà necessario cambiare prospettiva, il modo in cui oggi guardiamo noi stessi e il mondo. Eppure solo quando lasciamo a Dio la cura di noi stessi con l'obiettivo di piacere solo a lui "perdiamo" veramente la nostra vita. In quel momento andremo contro tutte le tendenze moderne. E questo non avrebbe nessun senso se si dimenticasse la presenza vigilante ed attiva del Signore stesso. Questa è da sempre la visione esistenziale dei monaci. Volevano sempre vivere alla presenza di Dio, le altre cose non gli interessavano. Diceva un anziano: "Se il tuo pensiero dimora in Dio, la forza di Dio dimora in te". L’abate Mios, invece, sosteneva: "Se uno obbedisce a Dio, Dio gli obbedisce".

In soldoni: più umilmente e fedelmente viviamo la nostra esistenza, più facilmente troveremo la pace e - sia pur in un modo che ancora non conosciamo - noi stessi, secondo le possibilità offerte da Dio.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Le urne del sorteggio di Champions League
CHAMPIONS LEAGUE

Agli ottavi sarà Juve-Tottenham e Shakhtar-Roma

Real Madrid vs Paris Saint Germain e Chelsea vs Barcellona i big match
Incidente stradale a Lecce
OMICIDIO STRADALE

Ubriaco al volante travolge uno scooter: un morto

Il conducente della Bmw 320 è un 35enne di nazionalità bulgara
Auto travolge passanti ai Mercatini di Natale di Sondrio
AUTO CONTRO MERCATINO DI NATALE

Sondrio, il conducente è accusato di strage

Il 27enne ha agito sotto l'effetto di alcol e cannabinoidi
La Cattedrale di Londra imbiancata dalla neve
MALTEMPO

Freddo e neve gelano il Nord Europa

Fiocca anche a Milano e Torino. Disagi su tutto l'arco alpino
Matteo Renzi
VERSO IL VOTO

Renzi: "Berlusconi? Niente intese con mr Spread"

L'ex premier: "Silvio fa le stesse promesse del 1994 che non ha mai mantenuto"
DIRITTO DI REPLICA

Annullato l'arresto per il sindaco Caliandro

Il primo cittadino di Villa Castelli era stato coivolto in un'inchiesta su presunte tangenti