DOMENICA 14 OTTOBRE 2018, 00:02, IN TERRIS

La Santità non è una caricatura

MONS. ANTONIO INTERGUGLIELMI
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Ciclo pittorico di Giusto de’ Menabuoi, Battistero del Duomo di Padova
Ciclo pittorico di Giusto de’ Menabuoi, Battistero del Duomo di Padova
L

a festa di tutti i Santi ci propone un tema spesso dato per scontato: davanti alla chiamata alla Santità ci si schermisce o si sorride, come se nominarla fosse solo una battuta. Parlarne tante volte imbarazza anche i cristiani. È necessario superare questo imbarazzo, dietro a cui si nasconde un equivoco: pensare alla santità come ad un privilegio di pochi, oppure considerarla come la consolazione dei perdenti della vita, un modo grigio e pesante di vivere la vita.

Questa non è la Santità, è una caricatura, fatta da chi non conosce Gesù Cristo, da chi rifiuta questa via nella sua vita e preferisce i suoi progetti “di felicità”. Ecco che la festa del primo novembre ci consente di ripercorrere la vita dei tanti Santi “canonizzati” dalla Chiesa - a cui vanno però aggiunti tantissimi “santi” anonimi, che solo Dio conosce - ci fa scoprire il senso vero della Santità cristiana: nella loro vita, tra le tante difficoltà che tutti hanno affrontato, mai hanno perso la gioia e la Speranza.

La Santità è incominciare a percorrere i sentieri di Dio nella nostra vita: questo “mettersi in cammino con il Signore” ci farà scoprire che non c’è nulla di più bello, di più entusiasmante che essere accompagnati in tutti i fatti e i momenti della vita dallo Spirito di Cristo. E allora: “Signore mostraci la via e disponici a seguirla” (Santa Brigida di Svezia, dal Libro delle Rivelazioni).

Eh sì, perché camminare nella via di Dio dà sempre una gioia immensa, anche in mezzo a prove e difficoltà, incomprensioni o derisioni, perché non siamo mai soli in queste difficoltà: ci apre alla Speranza, ci permette di Amare senza riserve, ci fa scoprire ogni giorno di più che la nostra vita è preziosa.

Santità non è essere perfetti, ma sperimentare che, malgrado la nostra debolezza e fragilità, Lui vuole servirsi proprio di noi per ridare Speranza e Gioia anche ai nostri fratelli, soprattutto a chi non lo conosce e percorre una vita di disperazione. Perché dalla mia e dalla tua risposta alla chiamata alla Santità dipende la felicità di tanti altri fratelli: pensiamo a quanto bene è venuto all’umanità dalla risposta dei Santi!

Spazio al lettore: per commentare questo articolo scrivi a direttore@interris.it

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Nuvole su Matrte
SPAZIO

Le nuvole di Marte? Ecco di cosa sono fatte

La ricerca degli scienziati dell'Università del Colorado
Giulio Tremonti
FACEBOOK

Tremonti: "Con Libra cambiano le regole del gioco"

"Per evitare spiazzamento sistema bancario, mettere l'Iva sulla valuta virtuale"
Alcuni archeologi a lavoro su uno scavo.
ARCHEOLOGIA

La Germania ci restituisce una testa romana

"Piena adesione dei due paesi alla tutela del patrimonio culturale comune"
Cassonetti pieni
SALUTE

Codacons: Roma invasa dai rifiuti, pericolo epidemia

Coordinamento per i diritti dei consumatori presenterà esposto. Raggi: "Allarme ingiustificato"
La palazzina crollata

Esplode palazzina a Gorizia: 2 morti, si cerca 1 disperso

Probabile fuga di gas in viale XX settembre al civico 87
Ricerca di case vacanza su internet
TRUFFE SUL WEB

Gli 8 consigli della Polizia Postale per prenotare online la casa vacanza

E' in crescita continua la tendenza a usare internet, ma la truffa è dientro l'angolo
Magliette

Libera maglietta in libero Stato

E'scoppiata in queste ore la polemica sulla maglietta Lacoste indossata da Carlo Calenda, l’ex ministro...
Una veduta di Mirabilandia
RAVENNA

Tragedia a Mirabilandia: muore un bimbo di 4 anni

Il piccolo è probabilmente annegato in una piscina, inutili i soccorsi. Indagano i Carabinieri