Tempesta scatena tornado negli Usa, fino a 100 morti nel Kentucky. Biden: “Tragedia inimmaginabile””

Il governatore Andy Beshear ha dichiarato lo stato di emergenza. La forte perturbazione ha lasciato al buio più di 150mila persone

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:15

Nelle scorse ora sugli Stati Uniti si è abbattuta una tempesta che ha colpito cinque Stati, lasciando al buio oltre 150mila persone, scatenando una ventina di tornado che hanno causato decine di vittime. Si temono infatti un centinaio di morti nel Kentucky, dove il governatore ha dichiarato lo stato di emergenza. “Un’inimmaginabile tragedia“, ha commentato il presidente americano Joe Biden la devastazione dei tornado che i sono abbattuti sugli Stati Uniti provocando decine e decine di vittime e danni incalcolabili.

La situazione

La potente perturbazione che ha attraversato gli Usa nelle scorse ore ha prodotto almeno 19 tornado in cinque Stati, lasciando dietro di sé danni e morti. Secondo l’emittente televisiva statunitense Cnn, sono almeno due le vittime in Arkansas, dove uno o più uragani hanno colpito una casa di riposo, a Monette. A otto miglia di distanza, a Leachville  – nel vicino Mississippi – una donna, tra i clienti di un minimarket rimasti intrappolati a causa del maltempo, è morta. Danni anche in Tennessee, in Illinois e nel Missouri.

Stato di emergenza

Potrebbero essere fino a 100 le persone morte a causa dei tornado che hanno colpito il Kentucky, fa sapere il governatore dello Stato Andy Beshear, che in un primo momento aveva parlato di “almeno 50 morti” Lo stesso governatore nella notte ha dichiarato lo stato di emergenza , che il presidente Biden ha approvato, e disposto l’intervento della Guardia Nazionale.

Bloccati nel magazzino

Un centinaio di dipendenti di Amazon, molti presenti per il turno serale, sono rimasti intrappolati in una magazzino della multinazionale a Edwardsville, in Illinois, secondo i mezzi d’informazione locali. Si è reso necessario l’intervento dei soccorsi per liberare dalle macerie cui è ridotta una parte della struttura il maggior numero di persone possibile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.