Sparatoria al Pride di Oslo: “Atto di terrorismo islamista”

Ci sono due morti e 21 feriti. L'autore della sparatoria è stato arrestato: è un cittadino norvegese di origini iraniane estremizzato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:00

Due persone sono state uccise in una sparatoria avvenuta a Oslo (in Norvegia) mentre si stava svolgendo l’Oslo Pride. La sparatoria è avvenuta intorno all’una di notte in tre locali vicini tra loro: il club London Pub, il jazz club Herr Nilsen e un punto vendita di cibo da asporto. Secondo il bilancio fatto dalla polizia, ci sono due morti e 21 feriti.

Arrestato un uomo

Due le armi da fuoco che sono state sequestrate all’autore della sparatoria, arrestato quasi subito. La persona sospetta è stata arrestata vicino alla discoteca: si tratta di un cittadino norvegese di origini iraniane. “Tutto indica che questo gesto è stato commesso da una sola persona” ha aggiunto un funzionario di polizia in conferenza stampa riportato da Ansa.

Polizia: “Atto di terrorismo islamista”

Il servizio di intelligence nazionale norvegese (Pst), responsabile dell’antiterrorismo, ha dichiarato che sta trattando la sparatoria avvenuta durante la notte nei pressi di un bar a Oslo come “un atto di terrorismo islamista”. Il sospetto che è stato arrestato “ha una lunga storia di violenze e minacce” ed è nel radar del Pst “dal 2015 in connessione con le preoccupazioni per la sua radicalizzazione” e l’appartenenza “a una rete estremista islamista”, ha detto alla stampa il capo del Pst Roger Berg.

Il testimone: “Sembrava una scena di guerra”

“Sembrava una scena di guerra, con numerose persone a terra con ferite alla testa”. E’ il racconto fatto ai media norvegesi da parte di un testimone della sparatoria avvenuta nel centro di Oslo. “Il killer era molto determinato, soprattutto su dove mirare. Quando ho capito che era una cosa seria sono scappata. C’era un uomo in sangue disteso per terra” ha aggiunto una donna.

Annullato il Gay Pride

Il Pride di Oslo che si sarebbe dovuto svolgere oggi pomeriggio è stato infine annullato dopo la sparatoria. “Tutti gli eventi legati all’Oslo Pride sono stati cancellati” a seguito di “chiare” raccomandazioni della polizia, hanno scritto su Facebook gli organizzatori.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.