Rete per la vita nascente: contro inverno demografico urge intervento politico

I rappresentanti di 40 Associazioni incontrano la presidente del Senato, sul tavolo sei proposte di legge e gli appelli di sindaci e senatori

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:08

Siamo molto grati alla presidente del Senato per averci accolto e ascoltato e per essersi impegnata a portare al più presto le nostre istanze in sede di Capigruppo. Insieme condividiamo la forte preoccupazione per il grave calo demografico che sta colpendo l’Italia. Una questione che, se non verrà affrontata al più presto dal Parlamento, porterà a inevitabili e drammatiche conseguenze per il nostro sistema Paese”. A parlare è Eugenia Roccella, responsabile delle relazioni istituzionali della Rete per la Giornata della Vita Nascente – organismo laico e apartitico, composto da 40 associazioni – che insieme a una delegazione del movimento ha incontrato ieri la presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati.

Tra le istanze portate della Rete, in primis la messa a punto di ulteriori politiche economiche e sociali di sostegno alla genitorialità ma non solo, soprattutto l’appello a costruire un clima culturale favorevole alla natalità che favorisca il dibattito costruttivo. Va in questa direzione la richiesta della Rete di istituire la Giornata della Vita Nascente, già al centro di 6 proposte di legge depositate da esponenti politici di diversi schieramenti e sottoscritta anche da alcuni sindaci.

“Come Rete – afferma Andrea Mazzi, dell’Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII – ci siamo attivati perché la Giornata della Vita Nascente diventi un appuntamento nazionale, da celebrare ogni anno in prossimità del 25 marzo, come già avviene in altri paesi del mondo. Lo scopo di questa iniziativa pubblica di sensibilizzazione è quello di diffondere un messaggio per il sostegno della genitorialità e della maternità, da considerare come beni sociali, perché arricchiscono il mondo di nuove risorse e di nuove energie”.

A margine dell’incontro si è tenuta una conferenza stampa alla quale ha partecipato una delegazione della Rete per la Gionata della Vita Nascente composta da Eugenia Roccella, Andrea Mazzi, Marina Casini del Movimento per la Vita e Lucio Gasparo dell’Associazione Nazionale Famiglie Numerose. Presenti anche Pierluigi Biondi, primo cittadino dell’Aquila – in rappresentanza dei sindaci che hanno sottoscritto dell’appello al Parlamento, consegnato oggi alla presidente Casellati, per la discussione urgente delle proposte di legge sulla Giornata per la Vita Nascente – Gaetano Quagliariello, Annamaria Parente e Lucio Malan. I tre senatori, infatti, sono tra i firmatari – insieme a Pier Ferdinando Casini, Riccardo Nencini, Isabella Rauti, Matteo Richetti, Massimiliano Romeo, Luigi Zanda – della richiesta alla presidente Casellati di avviare una sessione straordinaria del Parlamento sull’emergenza demografica.

Appoggiamo pienamente queste iniziative e auspichiamo che si concretizzino al più presto – afferma Roccella –. Senza nuove generazioni non c’è futuro. È per questo che il problema della denatalità deve entrare con urgenza nell’agenda politica, a prescindere da ogni orientamento.”

Qui è possibile scaricare l’appello dei sindaci al Parlamento, la lettera dei senatori alla Presidente del Senato e le proposte di legge depositate per l’istituzione della Giornata della Vita Nascente: https://drive.google.com/drive/folders/1dIvTJwEUrIHqlto_jMqIHrlwaQw6jwRT?usp=sharing

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.