Pontevico: operaio 31enne muore schiacciato da una piastra di cemento

Un operaio è morto schiacciato da una piastra di colatura pesante di cinquanta quintali. E' accaduto in un'azienda a Pontevico, nel Bresciano

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:55

Un operaio è morto schiacciato da una piastra di colatura pesante di cinquanta quintali. E’ accaduto in un’azienda a Pontevico, nel Bresciano. Immediata la richiesta di soccorso dei colleghi, ma per l’uomo, che aveva 31 anni, non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo.

La tragedia è accaduta questa mattina nello stabilimento della “Eural Gnutti” in via Mattei, a Pontevico. Sul posto, oltre alle ambulanze, sono intervenuti i carabinieri, i tecnici dell’Ats, e una squadra di vigili del fuoco. Gli inquirenti sono al lavoro per cercare di stabilire la dinamica esatta e le cause che hanno portato all’ennesima disgrazia su un luogo di lavoro.

Il precedente sempre nel Bresciano

L’ultimo incidente mortale sul lavoro sempre nel Bresciano era avvenuto solo lo scorso 18 agosto in un’azienda di Borgo San Giacomo (in via dell’Ecologia) che lavora acciaio. Un operaio 28enne di origini marocchine era rimasto schiacciato da una lastra di metallo precipitata da un carroponte. L’impatto era stato devastante e anche il quel caso, all’arrivo dei soccorsi, per lui non c’era stato più nulla da fare.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.