Pescatore di 77 anni cade nell’Adda e muore annegato

L'anziano, con difficoltà di movimento, aveva raggiunto un isolotto sull'Adda per pescare. Il corpo recuperato in nottata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:58

Il corpo senza vita di un pescatore di 77 anni, Pietro Fumagalli, di Vaprio d’Adda (Milano), è stato recuperato nella notte dalle acque del fiume Adda a Canonica (Bergamo) dai sommozzatori dei vigili del fuoco: nel tardo pomeriggio di ieri l’anziano, con difficoltà di movimento, aveva raggiunto un isolotto sull’Adda per pescare, come faceva spesso. Probabilmente per via dell’erba bagnata per la pioggia, dev’essere scivolato in acqua, morendo annegato.

La ricerca disperata

L’allarme – riporta Ansa – è scattato attorno alle 20:00, quando i parenti non l’hanno visto rincasare: hanno raggiunto l’Adda e notato la carrozzina motorizzata che usava per spostarsi e i suoi attrezzi per la pesca sul bordo del fiume. Immediato l’allarme: sul posto anche i vigili del fuoco e i carabinieri di Treviglio i sommozzatori hanno cercato il corpo a lungo, ritrovandolo solo la scorsa notte.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.