Volevano occupare l’ospedale di Pordenone: bloccato gruppo No Vax

La Questura di Pordenone ha sventato l'occupazione della Direzione sanitaria dell'Ospedale civile da parte di esponenti No Vax

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:45

La Questura di Pordenone con un dispositivo di ordine e sicurezza pubblica ha sventato questa mattina molto presto l’occupazione della Direzione sanitaria dell’Ospedale civile di Pordenone da parte di alcune decine di esponenti No Vax che vengono identificati in queste ore. Lo riporta Ansa.

La tentata occupazione dell’ospedale di Pordenone

La Digos ha intercettato la notte scorsa alcuni messaggi che invitavano simpatizzanti No Vax a presentarsi davanti all’ospedale, per sostenere il personale sanitario sospeso dal servizio, in occasione dell’entrata in vigore – da oggi, 15 dicembre – dell’obbligo vaccinale per alcune categorie. Il Questore, Marco Odorisio, ha disposto così servizi di sicurezza.

Obbligo vaccinale: le categorie interessate

Da oggi, 15 dicembre, secondo il decreto dello scorso 26 novembre che ha introdotto il Super green pass, scatta l’obbligo vaccinale per alcune categorie. L’obbligo vaccinale già previsto per personale sanitario e delle RSA, è stato esteso al personale del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico, ai lavoratori della polizia locale e penitenziaria, della giustizia minorile e di comunità, agli agenti dei servizi segreti, al personale scolastico (docenti, personale amministrativo della scuola e dirigenti scolastici), al personale amministrativo della sanità. Per tutti questi lavoratori la vaccinazione contro il Covid diventa quindi un requisito essenziale per lo svolgimento delle attività lavorative.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.