Napoli: duplice omicidio di stampo camorristico nel rione Fiat di Ponticelli

Duplice omicidio a Ponticelli, Napoli Est: due persone sono state uccise nel rione Fiat in un agguato di matrice camorristica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:47

Due persone sono state uccise questa mattina in un appartamento di via Eugenio Montale, nel rione Fiat di Ponticelli, Napoli Est. Le vittime – riporta FanPage.it – sono: Carlo Esposito di 29 anni e Antimo Imperatore di 56. Uno dei due si trovava sull’uscio quando i sicari hanno fatto irruzione in casa. Indagano i carabinieri.

Sembra si sia trattato di un agguato con modalità camorristiche. L’area è ritenuta sotto il controllo criminale del clan dei De Martino, gli “XX”, alleati con i De Micco e impegnati, ormai da mesi, in uno scontro aperto con i De Luca Bossa, questi ultimi supportati dal gruppo Casella. Le due vittime dell’agguato di questa mattina sarebbero legate ai De Micco.

A Ponticelli gli scontri tra i clan De Micco e De Luca Bossa: i precedenti

Diversi gli episodi criminali registrati nelle ultime settimane nel quartiere: nel pomeriggio del 2 luglio c’era stata una stesa in viale Margherita, in due su uno scooter avevano crivellato di colpi le automobili parcheggiate; nella notte del 4 luglio un 28enne era stato ferito da una pallottola alla schiena in via Cleopatra: il giovane ha raccontato che, mentre era con amici, alcuni uomini erano scesi da un suv e avevano cominciato a sparare all’impazzata verso il gruppo.

La settimana scorsa, nella notte del 14 luglio, l’ultimo episodio: un 19enne incensurato, Alessandro Soria, era arrivato al Pronto Soccorso dell’Ospedale del Mare con una ferita da arma da fuoco a un piede. Ai poliziotti aveva raccontato di essere stato colpito mentre era in scooter lungo il corso Sirena da alcuni sconosciuti che avrebbero improvvisamente aperto il fuoco nella sua direzione. Il giovane era stato ricoverato con prognosi di 30 giorni per frattura pluriframmentaria.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.