Il concerto dei Vigili del Fuoco per l’Associazione Bambino Gesù del Cairo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:13

Il 16 dicembre 2021 si è svolto il concerto della Banda del Corpo dei Vigili del Fuoco in favore dell’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus, nella Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola. Il percorso artistico pastorale scelto ha accompagnato con immagini e musica gli oltre 400 ospiti presenti. Gli otto brani eseguiti  sono stati accompagnati dalla voce del tenore Francesco Grollo che ha concluso la sua esibizione con il Canto degli Italiani.

Tra le autorità civili, militari e religiose erano presenti S.Em. Card. Marcello Semeraro, Prefetto della Congregazione delle cause dei Santi ed il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia.

S. Em. il Cardinale Semeraro si è detto felice di far parte dell’Associazione Bambino Gesù del Cairo e delle sue iniziative invitando tutti i presenti a sostenerla, soprattutto in questo tempo di Natale dove tutti siamo pregati di vedere il volto del Bambino Gesù nel volto di ogni povero e di ogni bambina e bambino che soffre. A conclusione della manifestazione ha poi letto una preghiera scritta dal S. Em. Card. Angelo Comastri appositamente per l’evento e per l’Associazione, impartendo al termine della lettura della stessa la sua benedizione a tutti i presenti.

Il Sottosegretario al Ministero dell’Interno Carlo Sibilia ha voluto evidenziare “come gli ideali che supportano l’Associazione Bambino Gesù del Cairo, ovvero il soccorso ai bisognosi e la tutela dei più deboli, siano anche i principi a cui si ispira l’azione quotidiana del Ministero dell’Interno, che ha ospitato l’evento in una struttura del Fondo Edifici di Culto. Ha inoltre voluto citare la naturale comunanza tra l’attività del Corpo dei Vigili del Fuoco, rappresentato dalla sua banda, e i valori propri della sensibilità cristiana in un quadro di concretezza e di vicinanza al cittadino, specialmente il più bisognoso di aiuto. I bambini devono essere sempre i primi destinatari delle nostre attenzioni, in particolare i bambini malati. Anche per questo il periodo che stiamo vivendo ci insegna a curare noi stessi con i vaccini nel mentre che le cure arrivano anche per i più piccoli. Curare i bambini è come curare il Gesù appena nato. Ricordiamolo in particolare a Natale”.

Il Prefetto Faloni, Direttore per le Relazioni esterne e del Fundraising dell’Associazione ha evidenziato come la professionalità, la competenza e, soprattutto, la bontà d’animo dei Vigili del Fuoco li rende sempre pronti ad intervenire portando aiuto, sollievo e solidarietà cosi come la stessa Associazione si prefigge di fare in favore di tanti, tantissimi bambini abbandonati ai quali cercherà di ridare il sorriso, la gioia di vivere e la speranza per un futuro migliore, sottolineando come la nostra azione e quella di tutti, può fare la differenza.

Mons. Yoannis Lahzi Gaid, Presidente dell’Associazione, ha voluto sottolineare come il tempo di Natale ci porti inevitabilmente a pensare a Gesù, nato nella grotta di Betlemme, al freddo e al gelo. “È proprio il Bambino Gesù che ci porta, a ricordare tutte le bambine e i bambini che vivono quotidianamente sempre al freddo e al gelo”.  “Vogliamo smettere di fingere di non vederli. Vogliamo coprire i bambini con il cappotto della Misericordia e con il mantello della carità concreta. Desideriamo dare loro una casa, un ambiente familiare, restituire loro quella dignità che è stata loro tolta senza che essi ne abbiano colpa alcuna. Vogliamo spegnere le fiamme dell’egoismo, dell’indifferenza. Vogliamo spegnere con l’acqua dell’amore i fiume dell’odio, dell’insensibilità e della freddezza morale”.

A questo fine l’Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus sta sostenendo la realizzazione e la gestione di due progetti per la costruzione dell’Ospedale pediatrico “Bambino Gesù del Cairo” e, nel contempo, terminare la costruzione dell’Orfanotrofio “Oasi della Pietà” in Egitto.

A conclusione della serata Monsignor Gaid ha voluto espressamente ringraziare le Istituzioni, le Autorità , le Imprese, i Cittadini e i Soci che hanno contribuito a realizzare l’evento. Nonché: il Ministero dell’Interno; il Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile; il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco; il Dipartimento  per le Libertà Civili e l’Immigrazione; la Direzione Centrale degli Affari dei Culti e per l’Amministrazione del Fondo Edifici di Culto; il Vicariato di Roma Ufficio Liturgico; l’Ufficio Stampa e Comunicazioni Sociali; la Sovraintendenza Speciale Archeologica Belle Arti e Paesaggio di Roma; il Rettore della Chiesa di Sant’Ignazio di Loyola; l’Ambasciata d’Italia presso la Santa Sede; Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia; Unitalsi; Europubblicità; Soci e Membri del  Comitato per le Pubbliche Relazioni e per il Fundraising della Associazione Bambino Gesù del Cairo Onlus.

Un ringraziamento particolare è stato rivolto al Tenore Francesco Grollo ed alla Banda del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ed al suo Direttore Maestro Donato Di Martile.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.