Ferisce il rivale al volto con un coccio: la lite finisce nel sangue

La lite è stata notata da una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Macao che si trovava in strada nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:04

Stava discutendo, per futili motivi, con un ragazzo nigeriano di 38 anni quando, preso da un eccesso d’ira, ha afferrato un coccio di bottiglia con cui lo ha ferito al volto, provocandogli una profonda ferita.

Lite per futili motivi

E’ accaduto nella tarda serata di ieri, in via Marsala a Roma. L’intera scena è stata notata da una pattuglia di Carabinieri della Stazione Roma Macao che si trovava in strada nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio.

I militari si sono immediatamente messi all’inseguimento dell’aggressore – un cittadino somalo di 31 anni, nella Capitale senza fissa dimora e incensurato – che dopo aver colpito il suo antagonista stava tentando di dileguarsi lungo le vie limitrofe. Una volta raggiunto, l’uomo ha anche opposto una vigorosa resistenza, che non gli ha evitato l’arresto con l’accusa di lesioni personali aggravate.

Il 31enne è stato trattenuto in caserma, dove rimane a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La vittima, soccorsa e trasportata al Policlinico “Umberto I”, è stata visitata e dimessa con una prognosi di 25 giorni per una ferita lacero-contusa che si estende dallo zigomo all’orecchio destri.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.