Doppio incidente mortale nella notte: 3 morti tra Taranto e Roma

Questa mattina a Roma un'auto, per motivi ancora da accertare, è precipitata dallo svincolo sopraelevato di immissione sulla tangenziale

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:36
incidente

Due incidenti mortali hanno insanguinato nelle ultime ore le strade italiane. Il primo è avvenuto nel Tarantino dove hanno perso la vita due ragazzi. Il secondo a Roma dove un’auto è precipitata dal cavalcavia.

L’incidente nel Tarantino

Il primo incidente stradale mortale è avvenuto ieri sera nel Tarantino, sulla statale 580 Laterza-Ginosa. A perdere la vita un giovane di 29 anni di Ginosa e una ragazza 27enne di Laterza, il primo deceduto sul colpo, la seconda poco dopo il ricovero in ospedale. Entrambi viaggiavano a bordo di una Mini Cooper che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata con una Seat Ibiza all’altezza di una sala ricevimenti.

Il giovane alla guida della Seat, originario di Laterza, è stato trasportato in gravi condizioni all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto. La circolazione sulla statale è stata interrotta per ore per consentire la messa in sicurezza e la rimozione della carreggiata dai rottami. Sul posto 118, Vigili del fuoco, Polizia Locale di Laterza e carabinieri.

Auto precipita da svincolo sopraelevato a Roma

La seconda tragedia questa mattina a Roma dove un’auto, per motivi ancora da accertare, è precipitata dallo svincolo sopraelevato di immissione sulla tangenziale, a poca distanza del cimitero del Verano. L’uomo che era alla guida, un 43 enne, è morto sul colpo. Per estrarre il corpo sono intervenuti i vigili del fuoco. Sul posto presente anche il personale del 118 e quello di Roma Capitale, ma per la vittima non c’era più nulla da fare.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.