Cucina italiana nel mondo, c’è la settimana di promozione in Kosovo

Un programma fatto di 'Cene d'autore' con grandi chef, ma anche eventi per il grande pubblico. Coinvolti anche i bambini con un progetto sulla sostenibilità e la Dieta Mediterranea

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56

Al via in Kosovo la sesta edizione della “Settimana della Cucina Italiana nel Mondo“, iniziativa del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. L’obiettivo è quello di promuovere il meglio della filiera agroalimentare e del sapere enogastronomico made in Italy.

Il tema dell’edizione 2021 è: “Tradizione e prospettive della cucina italiana: consapevolezza e valorizzazione della sostenibilità alimentare“. Assieme alla promozione dei prodotti agroalimentari italiani. viene promossa la valorizzazione della Dieta Mediterranea quale modello di alimentazione sano per l’essere umano e sostenibile per l’ambiente, grazie all’utilizzo di prodotti stagionali.

Anche in Kosovo la rassegna prevede un ricco calendario di eventi dal 22 al 28 novembre nelle principali città del Paese, organizzati dall’Ambasciata a Pristina, in collaborazione con l’Agenzia ICE, l’Istituto Italiano di Cultura di Tirana e il progetto “Pedakos – Preschool Education Development Alliance for Kosovo” curato dall’Ong “Volontari nel Mondo RTM” con un finanziamento dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS).

Grandi chef in Kosovo per promuovere la cucina italiana

Per la “Settimana” giungeranno in Kosovo quattro chef della Federazione Italiana Cuochi, guidati da Alessandro Circiello, che organizzeranno alcune “cene d’autore” a Pristina (ristorante Extrafish) e Peja (Hotel Dukagjini), e realizzeranno uno “show cooking” in un rinomato centro commerciale di Prizren (Abi Carshia). Per accrescere l’esposizione al grande pubblico della rassegna, è inoltre prevista la partecipazione degli chef ad un popolare programma televisivo sull’emittente locale Klan Kosova. Inoltre, presso la scuola dell’infanzia “Nena Kabrini” di Prizren, l’Ong “Volontari nel Mondo RTM” e “PAUSE Atelier dei sapori” della Fondazione Reggio Children proporranno il workshop “Educare al gusto secondo la filosofia educativa di Reggio Emilia”, realizzando un laboratorio per bambini volto all’esplorazione polisensoriale degli ortaggi con l’ausilio della pedagogista Paola Cavazzoni e del cuoco Alessandro Tagliavini. Infine, durante l’intera Settimana, oltre 30 ristoranti in tutto il Kosovo proporranno al pubblico degli speciali menù italiani predisposti appositamente per la rassegna.

“Attraverso questo articolato programma intendiamo fornire una panoramica a 360 gradi della nostra cucina, che è sinonimo di cultura, tradizione e qualità, ma anche sperimentazione, benessere e sostenibilità – ha detto l’Ambasciatore Antonello De Riu-. Il Kosovo rappresenta oggi il Paese con il più elevato numero di giovani in Europa e, per la spiccata apertura internazionale e propensione verso l’innovazione che lo contraddistinguono in ogni campo, rappresenta il terreno ideale per valorizzare la Dieta Mediterranea come modello di alimentazione e stile di vita sano e sostenibile”.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.