“Costruire la pace”: il ciclo di seminari promosso dalla Lumsa

Al seminario parteciperà monsignor Francesco Massara, Arcivescovo di Camerino-San Severino Marche e di Fabriano-Matelica

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:11
diao
I colori arcobaleno della pace

“Costruire la pace” è questo il titolo del ciclo di seminari promosso e organizzato dalla Lumsa con il patrocinio di RUniPace, Pontificia Accademia Mariana Internazionale e Percorsi di Cittadinanza – Città dei Ragazzi.

I partecipanti al seminario

I lavori verranno aperti con la proiezione di un breve filmato dell’appello di Giorgio La Pira, profeta di pace, contro le armi nucleari. Saluti di Gennaro Iasevoli, prorettore alla Ricerca e all’Internazionalizzazione dell’ateneo; Gabriella Agrusti, dipartimento Scienze umane, Comunicazione, Formazione, Psicologia – LUMSA; Monica Lugato, delegata RUniPace – LUMSA; Roberto Pollari, Consiglio Regionale del Lazio. Introduce Stefania De Vito, docente LUMSA; modera Giovanni Emidio Palaia, docente LUMSA. Interventi di Stefano Zamagni, presidente Pontificia accademia delle scienze sociali; monsignor Francesco Massara, Arcivescovo di Camerino-San Severino Marche e di Fabriano-Matelica; Nathalie Becquart, sottosegretario del Sinodo dei Vescovi; Matteo Rizzolli, docente LUMSA; Marzio Mori, fondazione Solidarietà Caritas ONLUS Firenze.

L’obiettivo del seminario

Favorire il dialogo tra i saperi scientifici e la teologia nella prospettiva della pace, bene comune di tutti gli uomini. E’ l’obiettivo del ciclo di seminari, oggi di drammatica attualità, a causa dello scoppio della guerra in Ucraina, ma anche a causa di tutti quei conflitti che insanguinano diverse parti del mondo e che Papa Francesco ha definito una terza guerra mondiale a pezzi.

Come seguire il seminario

Al termine ci sarà un focus a cura degli studenti presenti. Per poter partecipare e e seguire il seminario sarà possibile collegarsi al seguente link: https://meet.google.com/neo-egpf-upz

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.