Cisterna in fiamme in autostrada: chiusa A/1 a Lodi

Un incidente stradale che ha coinvolto una cisterna che trasportava materiale infiammabile ha causato un incendio e la temporanea chiusura dell'autostrada A/1 in entrambe le direzioni di marcia, all'altezza di Lodi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:31

Un incidente stradale che ha coinvolto una cisterna che trasportava materiale infiammabile ha causato un incendio e la temporanea chiusura dell’autostrada A/1 in entrambe le direzioni di marcia, all’altezza di Lodi.

E’ accaduto verso le 6.30 quando, secondo quanto riferito dalla Polizia stradale, al km 21 in direzione Nord è avvento un incidente di cui non sono ancora noti i particolari. Il 118 ha soccorso un ferito, un uomo di 47 anni, forse il conducente del mezzo, che è stato trasportato in codice giallo all’ospedale di Melegnano. I Vigili del fuoco stanno spegnendo le fiamme della cisterna che avevano formato un’alta colonna di fumo.

Autostrada in fiamme

L’incidente si è verificato a un chilometro dal casello di Pieve Fissiraga (Lodi), in A1, dove un autoarticolato che trasportava medicinali scaduti si è ribaltato dopo avere impattato contro il new jersey. Il mezzo, dopo l’impatto, ha preso fuoco.

Sul posto sono arrivati i vigili del fuoco dal Lodigiano e dal Milanese. Nessun altro mezzo è stato coinvolto. Ferito il conducente del camion, che è stato portato all’ospedale Niguarda di Milano. L’autostrada del Sole è bloccata, quindi, attualmente in entrambe le direzioni tra il casello di Lodi e l’innesto Teem a Cerro al Lambro (Milano) e la viabilità ordinaria risulta, in zona, lungo la statale via Emilia e la provinciale 235, intasata da lunghe code. Code che si concentrano anche in entrata a Milano, tra San Giuliano Milanese e piazzale Corvetto.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.