Caro carburanti: protesta coi Tir nei porti di Olbia e Cagliari. Autostrada bloccata a Caserta

Prende il via oggi la protesta dei camionisti sardi contro il caro carburanti. Le risposte, avvertono autisti e camionisti, "devono essere fatti, non parole: taglio accise e prezzo del gasolio ribassato tenendo presente la media degli ultimi tre quattro anni"

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:16
Tir in sosta (immagine di repertorio)

Prende il via oggi la protesta dei camionisti contro il caro carburanti. Gli autotrasportatori, con i loro mezzi, si ritrovano davanti a porti e zone industriali, hanno iniziato all’alba e andranno avanti a oltranza fino a quando, hanno annunciato, non arriveranno soluzioni da Cagliari o da Roma.

In agitazione anche i pescherecci di Porto Torres

I camionisti sono a Cagliari al porto storico (ingresso merci) e nello scalo industriale di Macchiareddu. Ma sono previsti presidi anche davanti alle zone industriali di Samatzai, Monastir, Villacidro e al porto di Oristano. E poi a Olbia, Isola bianca, a Nuoro a Pratosardo e nella zona industriale di Tossilo-Macomer. Le risposte, avvertono autisti e camionisti, “devono essere fatti, non parole: taglio accise e prezzo del gasolio ribassato tenendo presente la media degli ultimi tre quattro anni”.

Sempre per motivi legati al prezzo del gasolio, scrive Unione Sarda, sono in agitazione anche i pescherecci dello strascico della marineria di Porto Torres: rimarranno fermi, ancorati alla banchina del molo Segni.

Autostrada bloccata a Caserta da stanotte dal blocco dei Tir

Da stanotte tir fermi anche in autostrada a Caserta (in Campania) con molti disagi per i viaggiatori. Secondo Trasportounito oggi sono fermi circa 70.000 mezzi pesanti (fra bilici e autotreni), e solo grazie all’intervento in extremis di molte società della committenza, che hanno riconosciuto all’autotrasporto una parte degli extra costi in tariffa, il numero dei mezzi che non partiranno, non sarà di quattro volte maggiore.

Se vuoi commentare l'articolo manda una mail a questo indirizzo: scriviainterris@gmail.com
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.