DOMENICA 02 OTTOBRE 2016, 10:55, IN TERRIS

Perder tempo nel modo giusto

AUTORE OSPITE
Perder tempo nel modo giusto
Perder tempo nel modo giusto
La maggior parte delle nostre attività non si può valutare secondo le categorie di efficienza economica. Basta guardare quanto dedichiamo al lavoro e quanto al resto, riposo compreso. Questo quadro oggi è ancor più complesso se si pensa a quanti lavori possono essere svolti in modo meccanico e programmato. Abbiamo più tempo a disposizione e vogliamo sfruttarlo nel modo migliore. Ma come? Facendo cose piacevoli o che ci facciano stare bene. In tanti sognano di poter fare quello che vogliono.

Ma siamo sicuri di utilizzare bene il patrimonio di minuti e ore che abbiamo a disposizione? Chi fa tante cose pensa di avere molto tempo a disposizione, mentre chi non fa nulla lo sente scivolare via tra le dita. Ovviamente ci sono diverse attività che dobbiamo adempiere per forza e quindi non abbiamo alcuna scelte. Ma ci sono anche tanti momenti liberi, tanti “buchi” da riempire!


La virtù di attenzione (o vigilanza) concerne proprio il modo in cui impieghiamo il tempo. Contano soprattutto la consapevolezza, le intenzioni giuste e le decisioni corrette, talvolta difficili ed eroiche. E tuttavia, in una società sempre più irregolare e negativamente sorprendente, sta prendendo piede un altro atteggiamento: l’arte di perdere tempo.

Quanto ne perdiamo nel traffico, per colpa della burocrazia o incontrando altre persone… Tante ore perse durante i colloqui di lavoro, al telefono o mandando sms su whatsapp. Quante volte vorremmo fare qualcosa ma ci fermiamo perché le giornate sembrano non bastare mai? Sono anche queste le cose che ci fanno arrabbiare: non solo perdiamo buon umore e pazienza, ma fanno uscire la nostra vera natura.

Per fortuna anche le cose più importanti richiedono molto tempo. Possiamo provare, ad esempio, il nostro amore nei confronti di una persona anche anche in base a quanto ci dedichiamo a lei. Dimostriamo quanto teniamo agli altri perdendo tempo per loro. Ed è un bene. Solo così possiamo uscire dal circolo vizioso della economizzazione e commercializzazione della nostra vita. Chi sa perdere tempo per qualcuno ne riconosce il valore. Possiamo diventare padroni di noi stessi sono quando riuscremo a sfuggire alla schiavitù di un’esistenza che sembra sfuggirci va.
Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Facebook Twitter Google + Scrivici Scrivici
Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 

Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'esultanza del Milan al termine del match contro il Bologna
CALCIO | SERIE A

Frenano Roma e Napoli, sorride il Milan

Giallorossi e partenopei fermati sullo 0-0 da Chievo e Fiorentina. Primo successo per Gattuso, ok Udinese e Sassuolo
Monsignor Antonio Riboldi
NAPOLI

Addio a monsignor Riboldi, protagonista della lotta alla camorra

Il vescovo emerito di Acerra (Napoli) si è spento all'età di 94 anni
Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella
MATTARELLA

"Il rispetto dei diritti umani è il pilastro di una società giusta"

Il messaggio del presidente della Repubblica in occasione della Giornata mondiale per i diritti umani
Il Duomo di Milano
CONCERTO DI NATALE

Arie sacre in Duomo di Milano

In scaletta le più belle "Ave Maria" del reportorio classico
Spelacchio
NATALE A ROMA

"Spelacchio", l'albero più sbeffeggiato sui social

L'abete di Piazza Venezia è considerato uno dei peggiori che Roma Capitale abbia mai avuto
La Stazione spaziale internazionale
MICRORGANISMI IN ORBITA

Trovati batteri terrestri all'interno della Stazione Spaziale

Sono stati portati in orbita dagli astronauti