SABATO 07 SETTEMBRE 2019, 16:36, IN TERRIS

FEDE

Buon compleanno don Oreste Benzi

Un "inclassificabile rivoluzionario" che ha trasmesso la gioia della Chiesa in uscita

DON ALDO BUONAIUTO
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Don Oreste Benzi
Don Oreste Benzi
Q

uando leggevo le biografie dei santi non riuscivo a comprendere quel tipo di “innamoramento” che i discepoli esprimevano verso i propri santi maestri e testimoni del Vangelo. Mi sfuggiva come sabbia tra le dita la reale essenza dell’irrefrenabile trasporto emotivo di questi figli spirituali verso l’uomo di Dio. Nelle varie descrizioni così appassionanti e radicali, a volte mi veniva il sospetto che fossero esagerati gli elogi, quasi si trattasse di un’esaltazione che lambiva l’orlo dell’idolatria. Non avrei mai potuto immaginare la profonda verità di quei sentimenti se non li avessi poi sperimentati in prima persona nei confronti del Servo di Dio don Oreste Benzi.

Novantaquattro anni fa nasceva in un paesino della Romagna questo autentico, inclassificabile rivoluzionario. Il mondo attuale ancora non lo ha ben conosciuto nonostante abbia raggiunto in Italia picchi di elevata notorietà e abbia poi portato la sua opera spirituale e sociale in tanti altri Paesi. Ai più sfugge la grande iniziativa della realtà da lui suscitata, la Comunità Giovanni XXIII composta prevalentemente da quei laici che don Oreste definiva “veri eroi”. Il prete degli ultimi e il suo carisma, al quale questo giornale dedica sempre molto spazio, ci ha trasmesso la gioia del vivere e di appartenere alla Chiesa in uscita, sempre accanto ai più deboli e agli indifesi. Di fatto, la Giovanni XXIII da oltre cinquant’anni vive la dimensione dell’ospedale da campo, espressione cara a Papa Francesco per descrivere ciò che auspica per tutto il mondo cattolico.

Senza questo incontro straordinario con il prete dalla tonaca lisa forse non sarei riuscito ad apprezzare la forza e la bellezza di questa complessa vita comunitaria che porta il nome di Gesù. La cristianità sta vivendo la sua stagione di persecuzione e di disprezzo. Essere cristiani oggi, e ancor più essere sacerdoti, non è di certo - e neanche in Italia -, un “ruolo” di onore ma, al contrario, una vera missione. Una sfida controcorrente sul fronte multiforme delle attuali complessità sociali. Scegliere sul serio la via del Vangelo porta a nuove forme di martirio, perciò l’intercessione di don Oreste diventa ancora più significativa affinché dal cielo possa vegliare su coloro che si prendono cura di chi non ha voce.

Grazie don Oreste e dal cielo continua a combinare i tuoi santi guai... Buon compleanno!

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
Il Politeama di Catanzaro
CALABRIA

Catanzaro, Arlia e Mogol inaugurano la stagione sinfonica

Il celebre direttore d'orchestra e il grande autore aprono l'annata del Politeama, con un incontro fra musica classica e...
Il luogo dell'incidente
REGGIO EMILIA

Operaio cade in una cisterna e muore

L'incidente è accaduto ieri notte presso la Cantina sociale di Massenzatico
Il taser
ARMI

Il taser entra nelle dotazioni delle forze dell'ordine

Oggi l'ok dal Consiglio dei ministri. Sarà utilizzato da polizia, carabinieri e guardia di finanza
L'epicentro del sisma
CALABRIA

Albi trema: terremoto 4.0 vicino Catanzaro

Due scosse nella notte anche in Sicilia, tra Enna e Messina
La firma dell'accordo commerciale Usa-Cina

Il costo dell'irrilevanza

Dopo fulmini e tuoni durati mesi e mesi, ecco che arriva l’intesa commerciale tra Cina ed Usa. Lo hanno siglato...
Il premier Conte e il presidente algerino Tebboune
NORD AFRICA

Conte ad Algeri, sforzi congiunti per la stabilità libica

Il premier fa visita a Tebboune: "E' il momento del dialogo e del confronto"
Parma-Roma 0-2. Florenzi e Pellegrini festeggiano dopo una rete - Foto © Twitter
CALCIO

Coppa Italia, ecco il quadro dei quarti

Col successo della Roma a Parma (0-2) si completa il tabellone: ai giallorossi tocca la Juventus
Corte Costituzionale
CORTE COSTITUZIONALE

La Consulta boccia il referendum sulla legge elettorale

Inammissibile perché "eccessivamente manipolativo". I commenti dei leader politici
Il cantiere di Camerano
CAMERANO | ANCONA

Operaio morto: almeno 5 indagati

Sindacati: "Dopo Lucca e Milano siamo al terzo infortunio mortale nei cantieri da inizio anno"
Salvatore e Rosario Manfreda
MESORACA | CROTONE

Il dna conferma: i cadaveri sono dei Manfreda

Finiti gli accertamenti biologici sui corpi. Padre e filglio erano scomparsi a Pasqua
I danni all'autovettura di Fabio Moscelli
TIFOSERIA VIOLENTA

Bomba carta sull'auto del tecnico dell'Andria calcio

La società potrebbe decidere di ritirare la squadra dal campionato di serie D
Mikhail Mishustin
RUSSIA

Chi è Mikhail Mishustin, il nuovo premier russo

Al via la riforma voluta da Putin che ha nominato il nuovo premier: più poteri al Parlamento e al governo