MARTEDÌ 10 APRILE 2018, 23:59, IN TERRIS

DATAGATE

Zuckerberg: "Cambridge Analytica? Un errore"

Il Ceo al Congresso Usa sullo scandalo dei dati usati per scopi elettorali: "Anche altre società li hanno"

REDAZIONE
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
Mark Zuckerberg all'arrivo al Congresso
Mark Zuckerberg all'arrivo al Congresso
"F

acebook è una compagnia ottimista e idealista. Per gran parte della nostra esistenza, ci siamo concentrati sul bene che si può portare connettendo le persone. Ma ora è chiaro che non abbiamo fatto abbastanza per impedire che questi strumenti venissero usati anche per fare danni". Non si discosta molto da quanto affermato fino a oggi il discorso di Mark Zuckerberg, in audizione fiume davanti alla Commissione Commercio del Senato degli Stati Uniti, dalla quale si è congedato dopo più di 5 ore. Il Ceo e fondatore del social più famoso del mondo, travolto dallo scandalo Datagate portato dall'utilizzo illecito per scopi elettorali dei dati degli utenti da parte della società britannica Cambridge Analytica, ha spiegato che "ciò vale per fake news, per le interferenze straniere nelle elezioni e i discorsi di incitamento all'odio, così come per la privacy. Non avevamo una visione abbastanza ampia della nostra responsabilità, e questo è stato un grosso errore. E' stato un mio errore, e mi dispiace. Ho creato Facebook, lo gestisco e sono responsabile di ciò che accade qui".


Il Ceo: "Stiamo attraversando un cambiamento"

Come previsto, i senatori incalzano sulla tempistica intercorsa fra quella che è stata indicata come il momento di presa di coscienza del problema (2015) e quello dell'intervento concreto. E' in particolare John Tune, del South Dakota, a rimarcare su questo aspetto, con Zuckerberg che replica senza entrare a fondo nel merito: "Non dobbiamo solo costruire strumenti, ma anche assicurarci che vengano usati bene. Sappiamo che Cambridge Analytica potrebbe aver raggiunto 87 milioni di persone. Ci vorrà del tempo, ma andremo fino in fondo e ci assicureremo che non accada più". Decisamente più ficcante l'affondo di Thune: "Quattordici anni passati chiedendo scusa, chi ci assicura che oggi andrà diversamente?". Il Ceo ribatte sul piano aziendale: "Nel complesso, direi che stiamo attraversando un cambiamento filosofico più ampio all’interno dell’azienda: è necessario assumere un ruolo proattivo". Poi spiega: "La pubblicità non avrà mai la priorità, almeno finché ci sarò io al comando".


"Non facile non commettere errori"

Particolare anche l'attenzione sulle quantità di dati utilizzati e su come (e soprattutto in quale misura) il social prende informazioni sul conto degli utenti: nei giorni scorsi, uno scandalo nello scandalo parlava di un Zuckerberg che avrebbe ammesso, in un'intervista a 'Vox' ripresa dal Daily Mail, che Facebook avrebbe posto sotto controllo i contenuti dei messaggi nelle chat Messenger. A questo proposito, il fondatore spiega che vengono presi solo i dati necessari per far funzionare la piattaforma e che questi non vengono venduti. Il senatore Nelson chiede poi al Ceo come mai "nel 2015, quando avete capito che Cambridge Analytica era entrata in possesso di quelle informazioni, non avete avvertito gli 87 milioni di utenti?". Emblematica la risposta: "Abbiamo chiesto di cancellare quei dati a Cambridge Analytica e ci siamo fidati della risposta. E’ stato chiaramente un errore. Non è facile non commettere errori quando si costruisce un’azienda del genere in un garage nel 2004 e si arriva a due miliardi di utenti".


La rivelazione

Ma non solo. Nell'ambito dello scandalo Cambridge Analytica c'è stata più di un'occasione per qualche collegamento con il Russiagate per appurare se, nell'ambito dell'appropriazione dei dati, qualcuno possa essere finito in mani russe. Per Zuckerberg non è possibile saperlo. Sa, invece, che durante le presidenziali del 2016 C.A. non ha lavorato "soltanto per Trump" ma "abbiamo supportato la campagna di Trump come gli altri candidati". Restando sul campo della privacy, altro argomento caldo, il Ceo promette: "Non possiamo comunicare tutti i dettagli altrimenti nessuno leggerebbe le condizioni di contratto ma faremo in modo che il testo sia più breve e più chiaro". Sul lato Cambridge Analytica, però, la questione resta importante. E non tanto nel caso specifico, quanto nel quadro più ampio della diffusione dei dati i quali, dice Zuckerberg, dopo essere stati acquisiti da Aleksandr Kogan tramite 'This is your digital life', potrebbero essere stati venduti anche ad altri. Zuckerberg si dice pronto a indagare su quali potrebbero essere le aziende beneficiarie di tale raccolta dati, ritardando colpevolemente però un'informazione pur così importante. Una rivelazione che alimenta la strisciante sensazione che il periodo di buio, nonostante la risalita a Wall Street, possa essere rinforzato da nuove ombre.

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Tasse

Pagare tasse sulle tasse

Le tasse italiane, tra i vari paesi del mondo, hanno delle peculiarità proprie che nessuno può vantare:...
Le Sardine a Bologna
VERSO LE REGIONALI

Sardine a Bologna: "Siamo 40 mila"

Raduno a una settimana dalle elezioni in Emilia-Romagna. Santori: "Risvegliato il senso civico"
Pietro Anastasi
IL CASO

Anastasi, il figlio rivela: "Aveva la Sla"

Il campione bianconero è deceduto a 71 anni: "Era stata diagnosticata tre anni fa. Ha scelto la sedazione...
Proteste a Beirut
IL CAOS

Libano, il carovita solleva la piazza

Almeno 400 feriti nel sabato di protesta, il premier incaricato Hassan Diab nel mirino

"Fare i fessi" per il Vangelo

Nel Vangelo di questa domenica abbiamo Giovanni che indica l'Agnello di Dio che prende sopra di sé i peccati...
Il luogo del rogo di rifiuti
LADISPOLI

Imprenditore denunciato per combustione illecita di rifiuti

Trovata una grande quantità di materiale plastico e polistirolo in una grossa buca
La Skoda coinvolta nell'incidente
MILANO-VENEZIA

In bici sull'A4: muore sul colpo travolto da un'auto

Non è stato ricostruito il motivo per cui la vittima fosse in bicicletta in autostrada