MARTEDÌ 10 DICEMBRE 2019, 02:48, IN TERRIS

IL VERTICE

Zelenskij-Putin, prove di disgelo sul Donbass

I due leader si incontrano a Parigi: promesso il rilascio dei prigionieri e la smobilitazione entro marzo 2020

DM
Facebook Twitter Copia Link Invia Scrivici
I leader al tavolo delle trattative
I leader al tavolo delle trattative
A

ncora nessun risultato dice il presidente ucraino ma qualche passo in avanti in realtà c'è stato al summit "Formato Normandia", dove Vladimir Putin e Volodymyr Zelenskij (alla presenza di Emmanuel Macron e Angela Merkel) tracciano il quadro della situazione in merito al conflitto che, ormai da anni, sta logorando il Donbass, in Ucraina. E i passi si concretizzano in alcuni scambi di cortesie reciproche, a cominciare dal rilascio dei prigionieri di entrambe le parti accordato per il giorno della Vigilia di Natale, quando verrà applicato il cosiddetto principio del "tutti per tutti". La novità più sostanziale, a ogni modo, sarà l'impegno al cessate il fuoco, approvato da Putin quanto da Zelenskij, prima della fine del 2019. L'obiettivo è ritirare del tutto le truppe al fronte entro marzo 2020: "Il processo si sta sviluppando nella buona direzione - ha detto Vladimir Putin -. La Russia farà tutto il possibile affinché tutte le questioni siano risolte e il conflitto in quanto tale possa finire".


L'impegno

La questione Donbass, oltre che con la smobilitazione, verrà risolta assegnando alla regione il rango dello statuto speciale. Per far questo, però, ci sarà bisogno di una modifica della Costituzione dell'Ucraina, punto sostenuto più da Putin che da Zelenskij e che, a una prima considerazione, sarà quello che richiederà più sforzi. Nel frattempo, però, i passi avanti reciproci da parte dei due Paesi segna per la prima volta un disgelo dopo anni di sanguinoso scontro armato, in un'area in estrema sofferenza da un punto di vista civile. Situazione che entrambi i leader hanno ben presente, tanto da aver promesso di stipulare un accordo all'interno del Gruppo di contatto trilaterale su tre ulteriori aree di disimpegno dal fronte, così da rispettare l'impegno di smobilitare entro la fine di marzo 2020.


Ottimismo

Al Formato Normandia si tornerà fra quattro mesi, tempo concesso per attuare i primi sforzi verso la soluzione pacifica e fare il punto dei progressi ottenuti. La cosa positiva è che tanto Putin quanto Zelenskij abbiano dimostrato buona volontà, e che l'ottimismo per la risoluzione della crisi nel Donbass abbia contagiato anche Macron e Merkel: "La mia sensazione rispetto a questo incontro - ha detto la cancelliera tedesca - è che ci sia molta buona volontà per risolvere le questioni difficili. Sono molto soddisfatta per l'esito del vertice".

Commenti

Gentile lettore, 

la redazione si riserva di approvare i commenti prima della loro pubblicazione. 


Scrivi il tuo commento

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google. Pur avendo messo tutti i filtri necessari, potrebbe capitare di trovare qualche banner che desta perplessità. Nel caso, anche se non dipende dalla nostra volontà, ce ne scusiamo con i lettori.
Fai una donazione
Vuoi essere aggiornato?
NEWS
L'epicentro del sisma
PUGLIA

Terremoto 3.6 nel foggiano

Due scosse di lieve entità nella notte anche in provincia di Bologna
SBARCHI

A processo per la nave Gregoretti, la sfida di Salvini

Il leader leghista: "Sono il primo politico che chiede di essere processato"
NEW ECONOMY

Smart&Start Italia: da oggi si possono inviare le domande

Al via la misura che sostiene la nascita e lo sviluppo di startup innovative. Cosa prevede la circolare ministeriale
POLITICA

Il caso Gregoretti, oggi la decisione

Dal caso Gregoretti al taglio del cuneo fiscale, passando per le sardine in piazza: l'inizio della settimana politica
Un momento degli scontri a sud di Tripoli - Foto © Abdullah Doma per AFP
SCONTRI

Libia, fragile cessate il fuoco. L'Ue invita alla calma

Il vertice di Berlino non spegne le ostilità a sud di Tripoli
Brad Pitt e Jennifer Aniston ai SAG Awards 2020
HOLLYWOOD

Ai Sag "Parasite" fa la storia: vince come "straniero" e "miglior film"

Ma a fare davvero notizia è la reunion di Brad e Jennifer. Vincono anche Phoenix, Zellwegger e Dern
Il blitz nel quartiere romano di San Basilio
SPACCIO DI SOSTANZE STUPEFACENTI

Maxi blitz anti droga a San Basilio: 21 arresti

Legami anche con la 'ndrina calabrese Marando di Platì
Clochard (immagine di repertorio)
NOVARA

Uomo trovato morto su una panchina: ipotesi suicidio

Inizialmente si pensava si trattasse di un clochard morto per ipotermia, notizia poi smentita
VIOLENZA

Orrore in Pakistan, bimba violentata e uccisa

Dopo gli abusi, i due malviventi l'hanno affogata
VATICANO

Come stanno davvero le cose fra i due Papi

La fruttuosa coabitazione tra il Pontefice regnante Jorge Mario Bergoglio e quello emerito Joseph Ratzinger: Perché...
Ricchezza e Povertà a confronto
OXFAM

Duemila "paperoni" più ricchi di 4,6 miliardi di persone

Il rapporto 'Time to care' alla vigilia del meeting annuale del World Economic Forum di Davos
La palazzina crollata
CATANIA

Crolla palazzina: evacuate 7 persone

Non ci sarebbero né vittime né feriti, si cercano dispersi in via precauzionale
Cyberbullismo
PIEMONTE

Cyberbullismo: al via una ricerca pilota in 48 scuole

Si tratta della prima ricerca sul campo per studiare il fenomeno delle molestie tra minori in rete
Il luogo della sparatoria
TEXAS | USA

Sparatoria a San Antonio durante un concerto: 2 morti

Cinque i feriti. Le armi da fuoco uccidono circa 36mila persone negli Usa ogni anno